TIM Green

Un insieme di iniziative per migliorare l’efficienza ambientale dei nostri prodotti, dall’utilizzo di materiali sostenibili alla riduzione dei consumi energetici. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e l'inclusione: l'adesione al Pride Month

La celebrazione delle diversità e l’inclusione per la valorizzazione delle persone, tanto nella società quanto sui luoghi di lavoro. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Concluso il negoziato con i sindacati sul Piano di Sviluppo e Riorganizzazione

17/05/2002 - 12:00

CIRCA 3000 ASSUNZIONI NEL TRIENNIO 2002-2004
 
16 MLD DI EURO DI INVESTIMENTI
 
CORRETTO DIMENSIONAMENTO OCCUPAZIONALE ATTRAVERSO LA MOBILITA’ DI ACCOMPAGNAMENTO
ALLA PENSIONE
 
CONFERMATO L’IMPEGNO NEL MEZZOGIORNO
 
RILEVANTE IMPEGNO SU FORMAZIONE E RIQUALIFICAZIONE DEL PERSONALE
 

 
Il Gruppo Telecom Italia ha concluso il negoziato con le Organizzazioni Sindacali sul Piano di Sviluppo 2002-2004.
 
Sono previste circa 3000 assunzioni nel triennio, comprese le risorse che entreranno nel Gruppo dall’eventuale acquisizione di Blu, mirando ad acquisire e sviluppare nuove competenze necessarie alla crescita dei segmenti strategici dell’offerta e a potenziare e migliorare i servizi al cliente.
 
Nell’arco della durata del Piano, al fine di garantire il corretto dimensionamento occupazionale e il necessario mix professionale, è previsto l’avvio di progetti di riqualificazione delle risorse supportati da programmi formativi e il ricorso alla mobilità di accompagnamento alla pensione per gli aventi diritto. Non è quantificata la dimensione del processo, che potrà essere definita solo nell’ambito delle previste procedure.
 
Sono inoltre confermate le indicazioni del Piano Industriale 2002-2004 che prevedono almeno 2 miliardi di euro di efficienze nel triennio e circa 16 miliardi di euro di investimenti destinati all’innovazione e al mantenimento sia della rete fissa (circa 7 miliardi di euro), sia della rete mobile (circa 7 miliardi di euro), ai servizi IT e IP (circa 1 miliardo di euro) e all’innovazione tecnologica (circa 700 milioni di euro).
 
Il Gruppo Telecom Italia, confermando l’impegno affinché il Mezzogiorno possa cogliere tutte le opportunità offerte dalla Net-Economy, destinerà il 26% degli investimenti per la rete al Sud.
 
La conclusione del negoziato conferma il valido quadro di relazioni industriali tra Telecom Italia e le Organizzazioni Sindacali. Vengono, inoltre, recepiti gli obiettivi di efficienza e di sviluppo del Piano Industriale, indicato l’utilizzo di strumenti non traumatici per il riequilibrio occupazionale, ribadito l’impegno per una significativa formazione e riqualificazione del personale e infine previsto l’inserimento di giovani nelle aziende del Gruppo, in particolare al Sud.