Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Telecom Italia: Ceduta Telespazio a Finmeccanica

02/08/2002 - 19:52

Telecom Italia ha concluso oggi con Finmeccanica un accordo per  la cessione di Telespazio, la società del Gruppo che opera nel settore dei sistemi e servizi satellitari e dell’offerta di infrastrutture e servizi televisivi e di telecomunicazione via satellite.
 
Il prezzo concordato per la cessione è pari a 240 milioni di euro per l’”enterprise value” e valorizza pienamente le prospettive di business della società, anche alla luce della chiusura anticipata della commessa Astrolink e dell’azzeramento del valore della relativa partecipazione pari a circa 270 milioni di euro.
 
Oltre al valore delle azioni, l’intera operazione tiene conto del deconsolidamento dell’indebitamento di Telespazio per 113 milioni di euro e di 5 milioni di euro derivanti dalla cessione di alcuni impianti di proprietà di Telecom Italia.
 
L’impatto complessivo sull’indebitamento finanziario netto del Gruppo sarà quindi pari a
circa 245 milioni di euro con una plusvalenza netta di 38 milioni di euro per Telecom Italia.
 
La cessione di Telespazio risponde pienamente agli obiettivi del piano industriale e consente una maggiore focalizzazione sui core business strategici e sui business a più alta redditività, fornendo inoltre un importante contributo al rafforzamento della posizione finanziaria del Gruppo Telecom Italia.

L’operazione è condizionata al vaglio dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e ci si attende sia eseguita entro la fine del 2002.