Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Telecom Italia: chiusa l'offerta della quota rimanente di Telekom Austria AG (14,78%), detenuta da Telecom Italia International N.V., pari a circa 73,9 milioni di azioni

21/01/2004 - 09:02

Questo comunicato stampa non può essere pubblicato o distribuito in o inviato negli Stati Uniti d’America, Canada e Giappone.


Telecom Italia International N.V., società controllata al 100% da Telecom Italia, ha chiuso oggi l’offerta della propria quota rimanente in Telekom Austria AG attraverso un collocamento privato, destinato a investitori istituzionali, di circa 73,9 milioni di azioni, pari al 14,78% del capitale.

Il prezzo di collocamento è stato fissato a 10,55 euro per azione e l’incasso lordo complessivo sarà pari a 780 milioni di euro. Il regolamento è previsto per martedì 27 gennaio.

A seguito di tale cessione Telecom Italia International N.V. non possiederà più alcuna partecipazione in Telekom Austria AG.

Il presente documento non costituisce né contiene un’offerta di vendita e non sollecita un’offerta di acquisto di titoli negli Stati Uniti, in Austria o in altri paesi. Le azioni ordinarie di Telecom Austria AG  non sono state né saranno registrate in base al Securities Act del 1933 degli Stati Uniti e non saranno offerte o vendute negli Stati Uniti né per conto o a beneficio di persone residenti negli Stati Uniti (come da regolamento definito nella Regulation S del Securities Act del 1933 degli Stati Uniti)  a meno che queste ultime non siano registrate nel Securities Act o abbiano diritto all’ esenzione applicabile da tale registrazione. In Austria le azioni ordinarie sono state offerte esclusivamente a mezzo di offerta non pubblica a una cerchia ristretta di persone nell’ambito del loro business o attività professionale, secondo la Sezione 3/1/11 della Legge di regolamentazione del mercato azionario austriaco.