Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Concluso lancio emissione obbligazionaria per 2 miliardi di dollari USA

Telecom Italia comunica che ieri Telecom Italia Capital S.A. ha concluso con successo il lancio di un’emissione obbligazionaria per complessivi USD 2 miliardi su più tranche

16/06/2009 - 08:00

Le caratteristiche dell’emissione obbligazionaria sono:

Tranche a 5 anni a tasso fisso
Emittente: Telecom Italia Capital S.A.
Garante: Telecom Italia S.p.A.
Importo: 1.000 milioni di dollari
Data di regolamento: 18 giugno 2009
Scadenza: 18 giugno 2014
Cedola: 6,175%
Prezzo di emissione: 100%
Prezzo di rimborso: 100%
Il rendimento effettivo a scadenza della tranche a 5 anni a tasso fisso è pari a 6,175%, corrispondente ad un rendimento di 345 punti base sopra i corrispondenti titoli di stato statunitensi.

Tranche a 10 anni a tasso fisso
Emittente: Telecom Italia Capital S.A.
Garante: Telecom Italia S.p.A.
Importo: 1.000 milioni di dollari
Data di regolamento: 18 giugno 2009
Scadenza: 18 giugno 2019
Cedola: 7,175%
Prezzo di emissione: 100%
Prezzo di rimborso: 100%
Il rendimento effettivo a scadenza della tranche a 10 anni a tasso fisso è pari a 7,175%, corrispondente ad un rendimento di 345 punti base sopra i corrispondenti titoli di stato statunitensi.

I titoli saranno emessi nell’ambito del programma oggetto di “Shelf Registration” depositato presso la SEC nel Dicembre 2008 e saranno quotati presso la Borsa del Lussemburgo.

Questo comunicato non costituisce una sollecitazione all’investimento né potrà essere effettuata la vendita dei titoli emessi in una giurisdizione nella quale l’offerta, la sollecitazione o la vendita non siano consentiti.


Milano, 16 giugno 2009

Allegati

Comunicato stampa (68 KB)

70 KB