Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Il ministro delle comunicazioni brasiliano incontra i vertici Telecom Italia

Costa: TIM Brasil interlocutore importante per lo sviluppo di progetti sociali

09/06/2009 - 18:00

Il Ministro delle Comunicazioni brasiliane Hélio Costa ha incontrato oggi a Roma i vertici di Telecom Italia nell’ambito di un viaggio istituzionale in Italia.

Nell’incontro sono stati affrontati temi di interesse comune nel settore delle telecomunicazioni volti a rafforzare la collaborazione fra Telecom Italia e il Brasile; in particolare sono stati costituiti dei gruppi di lavoro e avviati alcuni progetti tecnologici dalla forte caratterizzazione sociale nei settori della telemedicina utilizzando il broadband mobile di TIM Brasil– di particolare rilievo in un Paese dal territorio così esteso - e della gestione di situazioni di emergenza nazionale legate a fenomeni naturali.  Il Ministro Costa nei giorni scorsi ha inoltre visitato il Future Centre di Telecom Italia a Venezia che ospita alcuni ricercatori brasiliani coinvolti in vari progetti sull’evoluzione del settore delle telecomunicazioni in collaborazione con l’Università Pontificia di Rio de Janeiro.

Al termine degli incontri odierni il Ministro Hélio Costa ha sottolineato come “il successo della cooperazione tra i due Paesi nel settore delle telecomunicazioni, fortemente legato alla presenza di Telecom Italia in Brasile da molti anni, trova ulteriori ambiti nella condivisione di queste esperienze”, aggiungendo che “Telecom Italia, grazie al suo know-how, è un partner industriale e un interlocutore importante anche per lo sviluppo di progetti e politiche con una forte connotazione sociale”. 

Franco Bernabè ha detto che “la presenza consolidata in Brasile di Telecom Italia attraverso TIM Brasil, pilastro fondamentale della strategia del Gruppo, ci offre la possibilità di collaborare e condividere alcune esperienze significative di applicazione delle telecomunicazioni che possono contribuire al benessere della popolazione locale, così come sta avvenendo in Italia dove da sempre Telecom Italia lavora per far crescere l’infrastruttura tecnologica portante per le telecomunicazioni del Paese”.

Roma, 9 giugno 2009

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008