Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Telecom Italia: Riunito il Consiglio di Amministrazione

Approvata la fusione della controllata TI Audit in Telecom Italia

Lucia Calvosa nominata nel comitato per il controllo interno e per la corporate governance

Decisa la risoluzione del contratto di Content Competence Center con TI Media

29/09/2011 - 19:11

Il Consiglio di Amministrazione riunitosi oggi sotto la presidenza di Franco Bernabè ha deliberato la fusione per incorporazione della controllata Telecom Italia Audit and Compliance Services S.c.a r.l. in Telecom Italia S.p.A.. L’operazione avverrà previa acquisizione della totalità delle quote della società incorporanda, attualmente detenute nella misura del 18,18% da Telecom Italia Media S.p.A..

Si prevede che il processo di fusione si concluda entro la fine dell’anno.

Il Consiglio, prendendo atto delle dimissioni dal Comitato per il controllo interno e per la corporate governance del consigliere Francesco Profumo, ha altresì proceduto alla nomina nel medesimo Comitato del consigliere Lucia Calvosa. Il Comitato continua dunque a essere composto da cinque Consiglieri, tutti indipendenti.

Infine, il Consiglio ha deliberato di procedere alla risoluzione del contratto di Content Competence Center con Telecom Italia Media, in essere dal 2007. Il contratto disciplina la fornitura da parte di TI Media di attività editoriali riguardanti l’ideazione, la progettazione dei palinsesti, la ricerca e l’acquisto dei Contenuti Media destinati alla fruizione sulle diverse piattaforme televisive di Telecom Italia (IPTV e suite Cubovision).

La risoluzione, con riconoscimento di un indennizzo in favore di TI Media, si colloca nel contesto di un cambiamento del modello di business dovuto al passaggio da una piattaforma di Broadband TV tradizionale a una piattaforma di contenuti on demand. La congruità dell’entità dell’indennizzo (concordato in 20,5 milioni di euro) è stata confermata da apposito parere rilasciato da un valutatore esterno indipendente, individuato di comune accordo tra le parti.
 

Milano, 29 settembre 2011

Allegati

Comunicato stampa (72 KB)

73 KB