Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Riunita l’assemblea degli azionisti Telecom Italia

- non accolta proposta di revoca del Cda avanzata da Findim Group SA

- nessuna nomina a integrazione del Cda in carica

- in sede straordinaria l’assemblea ha approvato l’aumento di capitale tramite emissione di azioni ordinarie a servizio del convertendo  

20/12/2013 - 22:07

L’Assemblea ordinaria e straordinaria degli Azionisti di Telecom Italia si è riunita oggi in convocazione unica sotto la presidenza di Aldo Minucci. L’Assemblea ha registrato la partecipazione del 54,26% del capitale ordinario della Società.

In sede ordinaria l’Assemblea:

  • ha votato contro la proposta del socio Findim Group S.A. di revoca degli Amministratori Aldo Minucci, Marco Patuano, Tarak Ben Ammar, Lucia Calvosa, Massimo Egidi, Jean Paul Fitoussi, Gabriele Galateri, Gaetano Miccichè, Renato Pagliaro, Mauro Sentinelli e Angelo Provasoli;
  • non ha raggiunto il quorum necessario alla nomina degli Amministratori a integrazione del Consiglio di Amministrazione in carica, in seguito alle dimissioni di Franco Bernabè e di Elio Catania e alla rinuncia alla candidatura di Angelo Provasoli, precedentemente cooptato dal Consiglio di Amministrazione in sostituzione del Consigliere Catania.      

In sede straordinaria l’Assemblea:

 

  • ha approvato  l’eliminazione dell’indicazione del valore nominale delle azioni ordinarie e delle azioni di risparmio, con conseguente modifica dello statuto sociale;
  • ha approvato con l’81,06% di voti a favore l’aumento del capitale sociale con esclusione del diritto di opzione mediante emissione di azioni ordinarie a servizio della conversione del prestito obbligazionario a conversione obbligatoria emesso dalla controllata Telecom Finance S.A. per un importo pari a 1,3 miliardi di euro (“Guaranteed Subordinated Mandatory Convertible Bonds due 2016 convertible into ordinary shares of Telecom Italia S.p.A.”).

L’Assemblea si è chiusa alle ore 21.00.

Rozzano (MI), 20 Dicembre 2013

Allegati

Comunicato Stampa (51 KB)

52 KB