TIM, Leonardo, Cdp e Sogei presentano l’offerta finale per la creazione del Polo Strategico Nazionale

Il progetto PSN mira a fornire soluzioni e servizi cloud alla PA per assicurare il maggior livello di efficienza, sicurezza e affidabilità dei dati

21/03/2022 - 18:00

La compagine composta da TIM, Leonardo, Cassa Depositi e Prestiti (CDP, attraverso la controllata CDP Equity) e Sogei, nel rispetto della procedura di gara, ha presentato oggi l’offerta finale per la realizzazione del Polo Strategico Nazionale (PSN) nell’ambito della gara europea per l’affidamento, mediante un contratto di partenariato pubblico-privato, della progettazione, realizzazione e gestione di un’infrastruttura per l’erogazione di servizi cloud per la Pubblica Amministrazione.

L’offerta proposta in gara segue la proposta di finanza di progetto a iniziativa privata presentata dalla stessa compagine nei mesi scorsi e selezionata, lo scorso 27 dicembre, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per la Trasformazione Digitale (decreto n. 47/2021-PNRR), quale proposta di riferimento ai fini dell’avvio della gara, essendo stata valutata pienamente rispondente alle esigenze espresse nella Strategia Cloud Italia.

L’offerta prevede che, in caso di aggiudicazione della gara, venga costituita una joint venture tra i componenti della compagine in forma di società per azioni per l’erogazione di soluzioni e servizi cloud a sostegno della PA nell’ottica di assicurare il maggior livello possibile di efficienza, sicurezza e affidabilità dei dati.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del piano complessivo di accelerazione della trasformazione digitale, con l’obiettivo di fornire servizi innovativi a cittadini e imprese come previsto dal PNRR e dagli interventi normativi in materia di infrastrutture digitali. 

 

                                                                                          ***

Per TIM, società quotata, il progetto ricade sotto la disciplina del Regolamento Consob n. 17221/2010. In particolare, CDPE – in quanto controllata da CDP, socio di TIM – è parte correlata di TIM, che sarà in rapporto di collegamento con la NewCo. Sulla scorta degli elementi e delle stime disponibili, l’operazione si qualifica come operazione esclusa ai sensi dell’art. 13, o di minore rilevanza in base agli indici di cui all’allegato 3 del Regolamento Consob. Resta fermo che nel deployment del progetto continuerà a essere assicurata da TIM la piena osservanza della disciplina applicabile in termini di processi approvativi interni e disclosure.

 

Roma, 21 marzo 2022

Allegati

Comunicato Stampa

341 KB