Ultimi Comunicati Stampa

Redazione ufficio stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM. Leggi i comunicati

Tim lancia un nuovo benchmark bond in euro e un’offerta per il riacquisto di prestiti in scadenza nel 2024

L’operazione è finalizzata alla gestione proattiva delle prossime scadenze del debito

11/07/2023 - 14:42

TIM comunica il lancio di un bond in euro di importo ‘benchmark’ (con durata di 5 anni), autorizzato con delibera del Consiglio di Amministrazione dello scorso 10 maggio.  Il pricing sarà determinato al completamento del book-building e verrà comunicato al mercato una volta disponibile

Per il collocamento è prevista la richiesta di quotazione presso il mercato Euro MTF della Borsa di Lussemburgo. È previsto che le agenzie di rating Moody’s, S&P e Fitch attribuiscano ai Titoli un rating in linea con quello dell’emittente (B1, B+ e BB-).

 

Nell’ambito dell’operazione, si comunica inoltre l’avvio di due offerte di acquisto (totale o parziale) di prestiti obbligazionari per cassa, per un ammontare massimo complessivo non superiore al valore nominale complessivo delle emissioni:

 

 Prestito obbligazionario “EUR 750,000,000 3.625 per cent Fixed Rate Notes due 19 January 2024” (ISIN: XS1347748607); 

 Prestito obbligazionario “EUR 1,250,000,000 4.000 per cent Fixed Rate Notes due 11 April 2024” (ISIN: XS1935256369).

 

Le offerte sono soggette a una serie di condizioni, fra cui il settlement dell’emissione dei Titoli. L'importo finale delle obbligazioni acquistate sarà determinato da parte di TIM al termine dei relativi periodi di offerta, come ulteriormente descritto nel Tender Offer Memorandum. TIM si riserva il diritto, a sua unica discrezione, di aumentare o diminuire l’ammontare massimo complessivo nominale delle offerte. 

I termini e le condizioni delle offerte (Tender Offer Memorandum) sono stati messi a disposizione dei portatori dei titoli oggetto delle offerte medesime. 

L’operazione complessiva è finalizzata, tra le altre cose, a gestire in maniera proattiva il profilo delle prossime scadenze del debito.

 

Roma, 11 luglio 2023

Allegati

Comunicato Stampa

129 KB