Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Telecom Italia: al Future Centre le nuove soluzioni per le Smart City

Per la prima volta in Italia aperti al pubblico i risultati del progetto europeo UrbanIxD dedicato alla ricerca sui nuovi servizi pensati per i cittadini delle Smart City

Fino al 7 ottobre sarà possibile sperimentare la vita nelle città del futuro

24/09/2014 - 11:00

A partire da oggi fino al 7 ottobre presso il Telecom Italia Future Centre sarà possibile conoscere, nell’ambito del progetto europeo UrbanIxD dedicato alla ricerca nelle tecnologie digitali e di comunicazione, le evoluzioni dello stile di vita nelle città del futuro.

La mostra, dove è possibile accedere gratuitamente, consente di sperimentare - attraverso l’ausilio di video e prototipi - i futuri modelli di quotidianità. Grazie infatti alle reti di telecomunicazioni e a strumenti tecnologici già oggi in parte disponibili, i servizi per i cittadini saranno sempre maggiori e di più facile utilizzo semplificando la complessità delle tecnologie a beneficio degli utenti.

Inoltre, il 25 settembre alle ore 9, sempre presso il Telecom Italia Future Centre, Telecom Italia – partner industriale del progetto impegnata nell’ideazione e creazione di nuovi servizi per i cittadini delle città del futuro – ha organizzato un Simposio, a cui prenderanno parte esperti del settore, tra i quali Dan Hill, già direttore del laboratorio di ricerca Fabrica di Treviso. In questa occasione verranno presentati i lavori della mostra pensati per riflettere su come si modificherà lo stile di vita nelle città.

All’iniziativa veneziana partecipano anche alcune Università Europee, come quella di Napier a Edimburgo (Regno Unito), Aarhus in Danimarca e Spalato in Croazia con esperienza nel campo dell’Interaction Design applicato alle Smart Cities, con l’obiettivo di creare una comunità di user centric designer, urban planner, tecnologi e amministratori pubblici che adottino un nuovo approccio di gestione per la vita dei cittadini di domani.

Venezia, 24  settembre 2014

Allegati

Nota Stampa (50 KB)

50 KB