Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

TIM: tranciato cavo in fibra ottica nel potentino, azienda chiede danni

Il danneggiamento avvenuto in prossimità del comune di Senise da parte di una impresa che stava eseguendo lavori per conto di un altro operatore telefonico sulla SS 598

Avviata un'azione per l’accertamento delle responsabilità e il risarcimento di tutti i danni subiti

I tecnici di TIM stanno lavorando sul posto per ripristinare i collegamenti  interrotti

24/03/2016 - 18:00

TIM comunica che nella tarda mattinata è stato tranciato un cavo in fibra ottica in prossimità del comune di Senise, nel potentino, da parte di una impresa che stava eseguendo lavori per conto di un altro operatore telefonico sulla Strada Statale 598.

L’incidente, particolarmente grave, ha avuto ripercussioni sui collegamenti di rete fissa e mobile di alcuni comuni limitrofi, tra i quali Senise, Chiaromonte, Noepoli e Terranova del Pollino, riguardo ai quali l’azienda sottolinea di non avere alcuna responsabilità ma di essere a sua volta parte lesa.

I tecnici di TIM sono prontamente intervenuti e al momento è in corso l’intervento per riparare il cavo danneggiato e ripristinare tutti i servizi telefonici nel più breve tempo possibile, lavorando senza soluzione di continuità.

TIM comunica di aver avviato un’azione per l’accertamento delle responsabilità e la conseguente richiesta di risarcimento di tutti i danni subiti relativi a seguito di quanto accaduto.

 

Potenza, 24 marzo 2016

 

Allegati

Nota Stampa (155 KB)

164 KB