Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Grande cinema a settembre su TIMVISION con “Ma cosa ci dice il cervello” e “La paranza di bambini”

28/08/2019 - 11:15

Arrivano a settembre su TIMVISION in prima visione due grandi film del cinema italiano che hanno ottenuto grande successo di pubblico e critica anche internazionale.

La stagione si apre il 9 settembre con “Ma cosa ci dice il cervello”, il film campione di incassi di Riccardo Milani con Paola Cortellesi insieme a Carla Signoris, Stefano Fresi, Vinicio Marchioni, Claudia Pandolfi e Paola Minaccioni. La storia racconta le vicende di Giovanna, una donna dimessa e noiosa, una vita divisa tra il lavoro al Ministero e la famiglia, che in realtà è un agente segreto impegnato in pericolosissime missioni internazionali.  Con tutti i mezzi a sua disposizione e grazie ai più stravaganti travestimenti, Giovanna darà vita a situazioni esilaranti che serviranno a riportare ordine nella sua vita e in quella delle persone a cui vuole bene.
Il film è una coproduzione Wildside - Vision Distribution in collaborazione con Sky Cinema e TIMVISION.

Si prosegue il 27 settembre con “La paranza di bambini”, il film di Claudio Giovannesi tratto da “La paranza dei bambini” di Roberto Saviano (edito da Feltrinelli). Con un cast di esordienti e la partecipazione straordinaria di Renato Carpentieri il film racconta il rapporto tra adolescenza e vita criminale: l’impossibilità di vivere i sentimenti più importanti dell’adolescenza, l’amore e l’amicizia, nell’esperienza del crimine. Il film mostra la perdita dell’innocenza di un quindicenne e dei suoi amici coetanei. La scelta criminale di Nicola, il protagonista, diventa passo dopo passo irreversibile e totalizzante e impone il sacrificio del primo amore e dell'amicizia.
Il film è prodotto Carlo Degli Esposti e Nicola Serra, una produzione Palomar con Vision Distribution, in collaborazione con Sky Cinema e TIMVISION.




Roma, 28 agosto 2019

Allegati

Nota stampa

223 KB