Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM azienda Dyslexia Friendly

TIM è stata certificata “Azienda Dyslexia Friendly” da parte dell’Associazione Italiana Dislessia grazie al suo approccio alla diversità e all'inclusione. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

TIM: innovazione in bolletta, al via i pagamenti con pagoPA

Da oggi i clienti possono scegliere di pagare in modo sempre più semplice e in sicurezza con pochi ‘clic’

15/11/2021 - 11:30

Da novembre i clienti TIM di linea fissa consumer e business, che non abbiano ancora scelto la domiciliazione della propria fattura telefonica, possono pagare le bollette in modo immediato e sicuro utilizzando la piattaforma pagoPA.

 

Con l’avviso pagoPA, che verrà introdotto gradualmente a partire da novembre per andare a regime nel mese successivo, i clienti potranno decidere come e dove pagare, scegliendo il canale di pagamento preferito e il gestore della transazione (ovvero il PSP, Payment Service Provider) per loro più conveniente. Si potrà pagare da smartphone, con l’App IO o con altre app mobile di pagamento semplicemente inquadrando il QR code, oppure inserendo il codice avviso prestampato, per una user experience intuitiva e sicura. In alternativa, sarà possibile pagare l’avviso pagoPA tramite home banking e altri servizi online, oppure presso gli esercenti convenzionati sul territorio.  La soluzione, in linea con il progetto Operazione Risorgimento Digitale, è volta ad accelerare il cambiamento culturale in corso e segue la visione aziendale centrata sulla trasformazione digitale e sulla multicanalità.

 

Con questa nuova iniziativa si estendono ulteriormente gli strumenti per il pagamento della bolletta, che oltre ai canali digitali di TIM, fanno leva sull’integrazione della piattaforma pagoPA con i canali fisici tra cui gli sportelli bancari,  gli Uffici Postali, gli ATM, le ricevitorie, le tabaccherie e i supermercati.

 

Roma, 15 novembre 2021

Allegati

Nota Stampa

103 KB