Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Olivetti e Telecom Italia Digital Solutions: firmato l’atto di fusione

Dal 1° gennaio 2016 sarà operativo il nuovo polo Digital del Gruppo Telecom Italia

11/12/2015 - 01:45

Olivetti e Telecom Italia Digital Solutions (TIDS) hanno sottoscritto l’atto di fusione per la costituzione del nuovo polo Digital del Gruppo Telecom Italia. La nuova realtà, che manterrà il nome Olivetti, sarà operativa dal 1° gennaio 2016.

Come già annunciato lo scorso 15 maggio nel piano di ristrutturazione di Olivetti, Telecom Italia ha deciso di puntare sulle competenze distintive di Olivetti - caratterizzate dalla capacità di progettare e ingegnerizzare gli oggetti, dalla sua capillare rete di vendita e da un brand noto a livello internazionale -, integrandole al know how maturato da TIDS nei settori Machine to Machine, Internet of Things, Cloud Computing e multicanalità evoluta.

L’operazione si inserisce infatti nel processo di evoluzione del modello di business che è passato dalle attività tradizionali verso quello dell’Internet of Things, dei prodotti e servizi intelligenti  e delle piattaforme abilitanti, con l’obiettivo di operare in differenti settori strategici che vanno dalla Smart Enterprise,  Smart Retail, Smart Industrial, Digital School, all’Automotive e ICT Security.

Grazie all’impegno e all’esperienza già maturata dalle due società, Olivetti rafforzerà così  un posizionamento distintivo di competenze nell’ambito dell’innovazione digitale.

Roma, 11  dicembre 2015

Allegati

Nota Stampa (259 KB)

264 KB