La nostra visione ESG

ESG vision

Crediamo che la trasformazione digitale sia la chiave per lo sviluppo sociale ed economico del nostro Paese e per la tutela del nostro territorio. Approfondisci

TIM e IDMO contro le fake news

Torna nelle scuole “Appuntamento con i Digital Media”

Il programma di TIM e IDMO contro le fake news

05/10/2022 - 15:47

Lezioni live in aula virtuale e on demand, video pillole sui temi della Digital e Media Literacy, oltre a giochi interattivi e un servizio in lingua dei segni (LIS). E ancora: test di apprendimento e un attestato di partecipazione per i docenti che potrà essere riconosciuto su “S.O.F.I.A”, la piattaforma del MIUR che certifica la formazione degli insegnanti.

È quanto prevede il secondo ciclo di lezioni di “Appuntamento con i Digital Mediain partenza l’11 ottobre, destinato alle scuole secondarie di primo e secondo grado per insegnare il corretto e consapevole utilizzo dei media.  Si tratta di un programma di formazione gratuito, partito lo scorso marzo con la sua prima edizione e realizzato da TIM per l’Italian Digital Media Observatory (IDMO), con il supporto di ricercatori ed esperti. Il percorso ha l’obiettivo di portare i partecipanti a diventare cittadini della rete sviluppando maggiore consapevolezza e spirito critico per contrastare la disinformazione online, comprendere il mondo dei media, accrescere le nuove competenze di comunicazione, e consentirà alle scuole che parteciperanno più attivamente, di ricevere il titolo di “Digital & Media Educator”.

Scuole, docenti e studenti possono iscriversi già da ora attraverso la pagina “Media Literacy” di IDMO.

Il calendario degli incontri

Il primo dei quattro seminari live è previsto per l’11 ottobre con “L’ABC del digitale”, appuntamento che aiuterà a comprendere l’importanza delle competenze digitali nella società contemporanea.

Gli altri appuntamenti sono:

25 ottobre: “Siamo tutti creatori”, per riflettere e conoscere le modalità, i linguaggi e gli effetti della creazione di contenuti per il web

8 novembre: “Privacy e Diritto d’autore”, per identificare gli aspetti critici della creazione e della condivisione di contenuti. 

22 novembre: “Information disorder”, per imparare a valutare criticamente le informazioni e riconoscere le fake news.

Tutti gli appuntamenti live, e successivamente anche on demand, saranno fruibili su www.idmo.it nella pagina Media Literacy.

Al programma formativo si affiancano le attività della TIM Data Room, la unit aziendale che analizza i dati provenienti dalla rete e che realizzerà specifiche analisi per IDMO con l’obiettivo di illustrare quanto accade online quando vengono diffuse informazioni non vere o distorte.

TIM con queste iniziative conferma il suo impegno per la diffusione delle competenze digitali e per un utilizzo consapevole dei nuovi strumenti di comunicazione.

L’azienda supporta le attività di IDMO, l’osservatorio italiano che supporta e sviluppa il lavoro dell’European Digital Media Observatory (EDMO) sull’impatto delle fake news e sulla diffusione di buone pratiche nell’uso dei media digitali. Il ruolo di coordinamento dell’intero hub è affidato al Data Lab Luiss - centro di ricerca dell’Università Luiss Guido Carli - e vede impegnati oltre a TIM importanti partner quali Rai, Gruppo Gedi, Università di Roma Tor Vergata, NewsGuard, Pagella Politica e T6 Ecosystem.