La sostenibilità per TIM

Bilancio di Sostenibilità 2023

Vogliamo contribuire ad accelerare la crescita sostenibile dell’economia e della società portando valore e benessere alle persone, alle aziende, alle istituzioni. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Redazione ufficio stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM. Leggi i comunicati

Nomina, riunioni e presenze

 

Il Consiglio di Amministrazione di TIM è nominato sulla base di liste presentate dai soci o dal Consiglio uscente.

Lo Statuto prevede che il Consiglio di Amministrazione sia composto da non meno di sette e non più di diciannove membri e sia nominato sulla base di liste presentate da soci in possesso di almeno lo 0,5% del capitale ordinario ovvero la minore misura richiesta dalla disciplina regolamentare emanata dalla Consob. Le liste che contengano un numero di candidati pari o superiore a tre debbono assicurare la presenza di entrambi i generi.

Dalla lista che ha ottenuto il maggior numero di voti sono tratti, nell’ordine con il quale sono in essa elencati, i due terzi degli Amministratori da eleggere, con arrotondamento, in caso di numero frazionario, all’unità inferiore. I restanti Amministratori sono tratti dalle altre liste. I voti ottenuti da queste liste vengono divisi successivamente per numeri interi progressivi da uno fino al numero degli Amministratori da eleggere e i quozienti sono assegnati ai rispettivi candidati, secondo l’ordine di elencazione. I quozienti così attribuiti vengono disposti in unica graduatoria decrescente e risultano eletti i candidati abbinati ai quozienti più elevati.

Maggiori informazioni sulla nomina del Consiglio di Amministrazione di TIM sono contenute nell'articolo 9 dello Statuto Sociale.

L'attività del Consiglio di Amministrazione (anche in relazione al numero di riunioni ed alle presenze) è dettagliatamente descritta nella Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari pubblicata annualmente dalla Società.