Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Deposito documentazione relativa alla fusione per incorporazione di Saiat SpA in Telecom Italia SpA

28/06/2012 - 18:00

TELECOM ITALIA S.p.A.
Sede Legale in Milano Piazza degli Affari n. 2
Direzione Generale e Sede Secondaria in Roma Corso d’Italia n. 41
Casella PEC: telecomitalia@pec.telecomitalia.it
Capitale sociale euro 10.693.628.019,25 interamente versato
Codice Fiscale/Partita Iva e numero iscrizione al Registro delle Imprese di Milano 00488410010


DEPOSITO DOCUMENTAZIONE
Milano, 28 giugno 2012 – Si rende noto che è stato depositato presso il Registro delle Imprese il progetto di fusione della controllata totalitaria SAIAT – Società Attività
Intermedie Ausiliarie Telecomunicazioni p.A. (sede legale in Torino, Corso Bramante n.20, capitale sociale sottoscritto e versato da statuto pari ad euro 35.745.120, codice
fiscale e iscrizione al Registro delle Imprese di Torino 01055540015,) in Telecom Italia S.p.A..
Ai sensi dell’art. 12 dello Statuto di Telecom Italia S.p.A., la decisione di fusione sarà assunta dal Consiglio di Amministrazione della Società, nel rispetto delle condizioni e dei termini indicati all’art. 2505 del codice civile.
Presso la sede della Società e sul sito internet
http://www.telecomitalia.com/tit/it/about-us/general-archive.html è a disposizione del pubblico la documentazione relativa alla predetta fusione (il progetto di fusione, le situazioni patrimoniali di riferimento al 31 dicembre 2011 e i bilanci degli ultimi tre esercizi della società incorporanda e di quella incorporante).