TIM Green

Un insieme di iniziative per migliorare l’efficienza ambientale dei nostri prodotti, dall’utilizzo di materiali sostenibili alla riduzione dei consumi energetici. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e l'inclusione: l'adesione al Pride Month

La celebrazione delle diversità e l’inclusione per la valorizzazione delle persone, tanto nella società quanto sui luoghi di lavoro. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Report e lettera agli stakeholder

10/03/2020 - 20:00

Bilancio di sostenibilità 2020

Scarica e consulta

7086 KB

Il 2020 ha rappresentato un banco di prova importante per il Paese e per TIM. Il contesto esterno, drasticamente condizionato dalla pandemia e dalle conseguenze drammatiche che questa ha causato dal punto di vista sanitario ed economico, ha dato un impulso straordinario al digitale, mostrando con ogni possibile evidenza le sue potenzialità sia in termini di resilienza che di sviluppo.

Sul piano interno, la sostenibilità è diventata ancora più centrale nel modo di operare del Gruppo: l’ambizione di produrre impatti significativi e positivi sull’ambiente e sulla società ci ha indotto ad avviare una forte ristrutturazione dei processi, del rapporto con i fornitori, del sistema di approvvigionamento dell’energia e del modo di proporci sul mercato.

Gli obiettivi di sostenibilità che si è data TIM sono stati definiti in coerenza con i Sustainable Development Goals stabiliti dall’Assemblea Generale dell’ONU e prevedono target ambientali, sociali e di governance che traguardano il medio e lungo periodo e che dunque oggi vengono confermati.

La concretezza del nostro approccio ci ha indotto ad intervenire sulle tre aree più importanti dell’Azienda per dimensione e valore: le infrastrutture, i clienti, le competenze.

Riguardo alle infrastrutture, parallelamente all’impegno profuso per coprire tutto il territorio nazionale con la banda ultralarga, abbiamo avviato una politica di transizione energetica in linea con le strategie ambientali globali delle Nazioni Unite e dell’Unione Europea che mirano a ridurre l’impatto ambientale delle nostre attività e ad incidere positivamente sui cambiamenti climatici. 

Con riferimento ai clienti, abbiamo sviluppato iniziative di economia circolare volte ad allungare la vita dei prodotti, utilizzare materie seconde, ridurre l’uso dei materiali di consumo nei negozi. Inoltre, abbiamo valorizzato ulteriormente le partnership, come quella con ASviS, per far crescere la cultura della sostenibilità.

Per quanto riguarda i clienti aziende, il nostro obbiettivo è fornire loro una serie di servizi che li aiuti a costruire e rispettare il loro impegno socio-ambientale. In quest’ottica, con il cloud daremo la possibilità di spegnere migliaia di server inefficienti e obsoleti e di garantire maggiore sicurezza alla trasmissione dati.

I risultati raggiunti fino ad oggi sono importanti.

Nel 2020 sono stati fatti ampliamenti della copertura ultrabroadband su circa di 3.500 comuni. L’approvvigionamento di energia da fonti rinnovabili ha raggiunto il 30% dell’energia consumata dal Gruppo, crescendo secondo i ritmi pianificati.  Abbiamo lanciato TIM Green, il portafoglio dedicato alle offerte di economia circolare e ai prodotti rigenerati, realizzato soluzioni di cybersecurity per la clientela business, rafforzato la policy etico-sociale con i fornitori. Siamo diventati partner tecnologici di Green Pea (il primo Centro commerciale ecosostenibile in Europa nato a Torino), posizionandoci al suo interno con un negozio TIM interamente dedicato alla sostenibilità. Nel corso dell’anno abbiamo avviato un piano di trasformazione degli uffici di TIM, riducendo e rivedendo gli spazi per stimolare benessere, creatività, condivisione, intervenendo al tempo stesso sull’abbattimento dei consumi di energia. La profonda trasformazione dei Data Center, che ha accompagnato la nascita di Noovle, è stata realizzata adottando criteri di progettazione eco-sostenibile, di efficientamento energetico e riduzione di spazi e consumi, nonostante la crescita costante del traffico dati.

Abbiamo lanciato un nuovo fondo denominato UV T-Growth, attraverso la nostra società dedicata al Corporate Venture Capital, TIM Ventures in partnership con United Ventures. Il Fondo ha l’obiettivo di investire in imprese innovative nei settori del cloud, Internet of Things, edge computing e cyber security, puntando  a coniugare la nostra capacità di sviluppo delle tecnologie con l’innovazione che l’eco-sistema nazionale e internazionale delle start up produce.

Infine, abbiamo voluto affrontare concretamente il tema della carenza delle competenze digitali nella nostra società, perché riteniamo che il superamento del divario culturale digitale rappresenti, alla stregua della diffusione delle reti di comunicazione fisiche, un elemento competitivo fondamentale per le sfide che attendono il nostro Paese nel campo dell’innovazione. Un obiettivo  così sfidante ha bisogno di molta condivisione e per questo motivo abbiamo puntato su una grande alleanza tra  Istituzioni, aziende e società civile, realizzando “Operazione Risorgimento Digitale”, un importante progetto di formazione digitale gratuita rivolta a tutti i cittadini, imprese e Pubbliche Amministrazioni.

Tutti gli obiettivi intermedi del nostro Piano di sostenibilità sono stati raggiunti e, in alcuni casi, siamo riusciti ad anticipare il risultato atteso per fine 2022, come ad esempio per l’indicatore “successful engagement survey” rivolto alla popolazione aziendale.

La solidità del Piano e dei risultati finora raggiunti, hanno determinato la conferma di TIM nei principali indici di sostenibilità tra cui i Dow Jones Sustainability Index Europe e World e allo stesso tempo hanno posto le basi per il recente ingresso nel  Bloomberg Gender Equality Index (GEI), un riconoscimento importante dell’attenzione del Gruppo alla parità di genere. Con il piano 2021-2023 gli obiettivi di gender equality si rafforzano con l’introduzione di target sul pay gap e sulla rappresentanza manageriale delle donne.

Inoltre, a conferma dell’impegno e del posizionamento rispetto agli obiettivi di sostenibilità che si è prefissata, a gennaio 2021 TIM ha collocato il suo primo Sustainability Bond del valore di 1 miliardo di euro, con scadenza 8 anni.

Il 2020 ha rappresentato un anno di grandi cambiamenti e incertezze, ma ha anche consolidato la consapevolezza che la tecnologia e il digitale possono rappresentare un volano importante per  l’inclusione e per una visione della società complessivamente  più sostenibile. Il Piano 2021-2023 di TIM, “Beyond connectivity”, conferma il ruolo centrale dei target ambientali, sociali e di governance ed esprime la volontà di TIM di essere protagonista di uno sviluppo capace di conciliare gli obiettivi presenti ed assicurare quelli futuri.  

   

Luigi Gubitosi, Amministratore Delegato

Il Bilancio di Sostenibilità 2020 è stato redatto seguendo il processo suggerito dai principi dell’AA1000APS (inclusività, materialità e rispondenza) e secondo le linee guida degli Standard della Global Reporting Initiative (GRI), opzione "comprehensive". Per conseguire questo risultato, TIM ha raccolto circa 500 indicatori (Key Performance Indicator – KPI) quantitativi e qualitativi per misurare e rendicontare rischi e prestazioni aziendali.

 

Consulta l'approfondimento sull'assurance del report di sostenibilità