Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Il processo di selezione dei fornitori

I fornitori sono iscritti nell’Anagrafica Fornitori di Gruppo dopo una qualificazione precontrattuale in cui vengono valutate le loro caratteristiche

  • economico-finanziarie
  • tecnico-organizzative

Questa valutazione comprende degli accertamenti sull’etica del business ed il rispetto dei Diritti Umani, i diritti dei lavoratori e dell’ambiente.

I prodotti ed i servizi che acquistiamo devono soddisfare dei requisiti specifici in materia di

  • funzionalità;
  • qualità;
  • sicurezza;
  • rispetto dell’ambiente, in piena conformità alle leggi e normative vigenti.

Inoltre tutti i contratti prevedono l’accettazione, da parte dei fornitori, dei principi espressi nel Codice Etico e di Condotta del Gruppo.

Per quel che riguarda il rispetto dei principi del Codice Etico, i fornitori italiani in anagrafica con valore di ordinato non irrisorio (la soglia è di 3.000 euro cumulati annui), ricevono una selezione iniziale e sono soggetti a verifiche periodiche.

Occorre infine sottolineare che, per i lavoratori degli istituti che forniscono servizi di vigilanza in Italia, è prevista l’osservanza del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, in particolare l’osservanza dell’articolo 138 comma 2 che prevede i requisiti professionali e di formazione delle guardie giurate. In Brasile la legge 7102/83 detta le regole relative alla vigilanza privata; tra l'altro prescrive che tutti coloro che intendono essere assunti come vigilantes da un'impresa di vigilanza debbano aver preventivamente partecipato ad un corso di formazione, effettuato da scuole accreditate dalla Polizia Federale. Dopo l'assunzione, ogni due anni i vigilantes devono seguire un corso di aggiornamento.

" … i Diritti Umani fondamentali (ad es., orario di lavoro, retribuzioni eque, età minima per l’ingresso nel mondo del lavoro, condizioni del posto di lavoro, accessibilità alle persone disabili, tutela della maternità, divieto di molestie, lavoro forzato/obbligatorio/ vincolato)… e …i diritti riguardanti la salute e la sicurezza …..devono essere garantiti sia alle persone del Gruppo sia alle risorse umane dei fornitori. "

Policy sui diritti umani del Gruppo TIM

Scarica i documenti

Policy sui diritti umani

2100 KB

Codice Etico e di condotta

272 KB