Gruppo TIM
Gruppo TIM

La nostra visione ESG

ESG vision

Crediamo che la trasformazione digitale sia la chiave per lo sviluppo sociale ed economico del nostro Paese e per la tutela del nostro territorio. Approfondisci

Donafuturo

L’assistenza tecnica TIMinLIS

L’innovazione parla la lingua dei segni

23/09/2021 - 10:00

Dal 1 ottobre il servizio di assistenza tecnica TIM diventa più inclusivo: i clienti sordi potranno infatti ricevere aiuto online anche utilizzando la Lingua Italiana dei Segni. Una conferma dell’impegno del Gruppo per abbattere le barriere fisiche e culturali.

Accedendo all’area assistenza tecnica del sito TIM  tramite PC, smartphone o tablet, grazie al servizio TIMinLIS i clienti sordi potranno segnalare guasti ed essere guidati nella risoluzione di problemi attraverso una videochiamata con un interprete della lingua dei segni collegato in tempo reale con un tecnico TIM. Il servizio sarà disponibile anche su appuntamento, a seconda delle esigenze del cliente. 

Il progetto, senza precedenti nel settore delle telecomunicazioni, è stato sviluppato con la collaborazione dei colleghi sordi del Gruppo TIM, che hanno contribuito in particolare a sviluppare il vocabolario “tecnico” in lingua LIS e a sperimentare il servizio.

L’inclusione delle persone sorde è un ambito in cui TIM ha avviato diverse iniziative sia per i propri clienti sia per le persone che lavorano nel Gruppo.

Durante la pandemia, in collaborazione con ENS (Ente Nazionale Sordi), abbiamo messo a disposizione dei pazienti Covid-19 ricoverati negli ospedali strumenti e servizi tecnologici per aiutarli a rimanere in contatto con i propri cari.
TIMVISION ha da tempo arricchito il proprio palinsesto con cartoni animati tradotti in LIS, per l’integrazione dei bambini, e ora propone anche 26 puntate di “Siamo fatti così in LIS”, il cartone che illustra con l’aiuto di personaggi animati la struttura e le funzioni del corpo umano, arricchito con brevi tutorial che accompagnano alla comprensione dei termini scientifici non presenti nella lingua dei segni.
Con iniziative di venture capital il Gruppo TIM ha contribuito alla nascita di Pedius, la startup che permette di fare e ricevere telefonate trasformando il testo scritto in parlato e viceversa con una app.
E oggi offre ai lavoratori TIM sordi, oralisti o segnanti un sistema che integra i servizi di Pedius e quelli di Veasyt, l’app che offre videointerpretariato LIS online, per rendere più agevole la gestione di colloqui e riunioni.

L’inclusione è un impegno concreto per l’organizzazione e le nostre persone del Gruppo, come testimonia l’attività di centinaia di persone TIM, sorde e udenti, che ha contribuito alla nascita di molte altre iniziative, tra cui anche l’appuntamento 4Weeks4Inclusion, la cui edizione 2021 sarà annunciata a breve. Un impegno che da più di tre anni viene riconosciuto come best practice a livello mondiale anche dagli indici internazionali di settore come il Diversity & Inclusion Index di Refinitiv.