Ultimi Comunicati Stampa

Redazione ufficio stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM. Leggi i comunicati

Donazione FAI

TIM, FAI e Eredi Olivetti insieme per il recupero di Casa Olivetti

Donato al FAI il convento di San Bernardino a Ivrea.

23/06/2023 - 16:00

Il patrimonio culturale e artistico italiano è un bene unico al mondo, per questo in TIM lavoriamo per valorizzarlo e renderlo accessibile e fruibile ai cittadini, collaborando con amministrazioni, enti e istituzioni. Lo facciamo quotidianamente sviluppando e mettendo a disposizione tecnologia e innovazione che fanno evolvere il modo in cui può essere tutelato, gestito e scoperto da tutti.

Quest’oggi abbiamo annunciato un nuovo progetto di valorizzazione, per il quale era necessario partire da attività di recupero, restauro e gestione dell’accesso del pubblico, che saranno realizzate grazie alla collaborazione di TIM con FAI, partner d’eccellenza che si impegna nel restituire alla collettività le grandi bellezze italiane, e gli Eredi Olivetti.
Si tratta del complesso monumentale del Convento di San Bernardino a Ivrea, di cui TIM dona al FAI un’area di oltre 40.000 mq che include spazi boschivi e ricreativi, di grande interesse storico e culturale. Del progetto di valorizzazione fa parte anche la chiesa inserita nell’ex convento, impreziosita da un ciclo di affreschi rinascimentali, che è stata donata dagli Eredi Olivetti.

Il complesso dell’ex convento di San Bernardino si trova nel cuore delle architetture della città industriale di Ivrea riconosciute patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, ed è stata la dimora della famiglia Olivetti e la sede del Gruppo Sportivo Ricreativo Olivetti, con questo progetto si aprirà nuovamente al pubblico e tornerà a essere un centro culturale e ricreativo per la comunità locale di Ivrea, che valorizzerà il percorso imprenditoriale e umano di Adriano Olivetti. Il progetto di recupero verrà finanziato dal Ministero della cultura e da Compagnia di San Paolo e rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione progettuale ed economia tra pubblico e privato.

 

Tutte le foto sono di Barbara Verduci, 2023 (C) FAI