Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima potenza di calcolo, di gestione e di elaborazione di dati, semplicemente affittando la capacità informatica dei grandi player industriali. Su questa tecnologia TIM ha compiuto grandi investimenti e forti scelte strategiche, mirate alla sostenibilità e per una offerta costruita intorno al cliente.

08/07/2020 - 14:45

Non solo le persone, ma anche un numero crescente di oggetti è connesso a reti sempre più veloci in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. Per questo, la possibilità di trasferire dai nostri dispositivi al web la gestione di risorse o attività, come la conservazione dei contenuti (cloud storage) o l’elaborazione dei dati (cloud computing), è sempre più essenziale. E la metafora della nuvola, per rappresentare la possibilità di “esternalizzare” la gestione dei dati in luoghi più sicuri e performanti, ha funzionato così bene da entrare nell’uso comune.

Nei casi, poi, in cui diventa cruciale elaborare le informazioni lì dove vengono prodotte per ridurre tempi di latenza e congestione della rete, oltre alla potenza crescente della connettività fissa e mobile, un potente alleato del cloud è rappresentato dall’edge computing.

Anche in questi settori TIM è fortemente impegnata con un obiettivo chiaro: accelerare la trasformazione digitale del paese.

 

"La nostra partnership strategica con Google ci colloca come punto di riferimento in Italia nel cloud ed edge computing, due settori che saranno sempre più importanti con la progressiva implementazione del 5G e dell’Intelligenza Artificiale. Scegliendo di unire le nostre forze con un leader tecnologico e innovativo riconosciuto a livello mondiale confermiamo il nostro impegno a promuovere e accompagnare il progresso digitale del Paese."

Luigi Gubitosi, Amministratore Delegato TIM

 

 

L'importanza del sistema cloud computing, tra PMI e Smart Working

Al centro di questa rivoluzione le PMI, vera e propria ossatura del sistema produttivo italiano che nel cloud hanno trovato l’alleato perfetto per le loro esigenze.

Il vantaggio più evidente è quello della scalabilità: sfruttando il cloud, una PMI o una startup in rapida espansione può disporre di una potenza informatica quasi illimitata e sostenere la crescita di dati, traffico e servizi, aumentando o riducendo lo spazio utilizzato sui server a seconda delle necessità. L’altro aspetto cruciale è quello della sicurezza: utilizzare i servizi in cloud significa affidarsi a realtà che si occupano della manutenzione e della difesa dell’intera infrastruttura, sgravando le aziende – soprattutto quelle più piccole – da un compito complesso, che richiede importanti investimenti e che spesso non può essere svolto internamente in modo ottimale.

E in un mondo del lavoro sempre più orientato verso lo smart working, scambiarsi documenti e materiali in real-time, effettuare videoconferenze in alta definizione in qualunque luogo ci si trovi, ma anche gestire in modo flessibile e sicuro applicazioni e dati in quantità sempre crescenti, sarà un’esigenza irrinunciabile.

Per questo insieme a Google Cloud abbiamo sviluppato la Gsuite TIM Edition, e recentemente abbiamo acquisito Noovle, società italiana di consulenza ICT e system integration specializzata nella fornitura di progetti e soluzioni cloud, tra i principali partner di Google Cloud nel mercato italiano.

Con il cloud la scuola diventa digitale

L’accelerazione digitale che stiamo vivendo vede protagonista anche il mondo della scuola che, a causa della pandemia di Covid-19, ha sperimentato soluzioni di didattica a distanza, attraverso l’impiego di piattaforme di e-learning, servizi di videoconferenze, materiali online, app per la condivisione dei compiti e molto altro ancora. Con le scuole chiuse, una parte importante del Paese ha scoperto rapidamente le potenzialità dell’e-learning. Uno strumento nato per essere complementare all’insegnamento tradizionale, ma che in questi mesi ha rappresentato per milioni di studenti l’unica possibilità per proseguire il proprio percorso di istruzione e mantenersi attivi e impegnati.

Tra gli strumenti che hanno reso possibile tutto ciò anche WeSchool, la piattaforma powered by TIM che permette ai docenti di portare la propria classe online, condividendo materiali, creando discussioni, verifiche e test, o ScuolaBook di Olivetti, la prima libreria digitale pensata per le scuole secondarie di primo e secondo grado. E tutto questo grazie alle potenzialità del cloud.

Applicazioni infinite grazie all'Open Innovation

Cloud ed edge computing sono alleati preziosi anche per la creazione di nuovi spazi fisici in grado di sfruttare al meglio le potenzialità delle nuove tecnologie. In due parole spazi intelligenti, come quelli ideati durante il primo  Smart Spaces Hackathon, l’appuntamento di TIM WCAP, in collaborazione con Google Cloud e Codemotion, che abbiamo ospitato dal 2 al 5 luglio e che ha permesso di raccogliere i progetti più validi in una logica di Open Innovation.

Sfruttando le potenzialità della robotica, della internet of things, dell’intelligenza artificiale e non solo, l’obiettivo era immaginare come la tecnologia può cambiare il nostro modo di lavorare in ufficio, di vivere gli spazi pubblici, il commercio e persino i luoghi in cui ci prendiamo cura dei nostri cari. Un’innovazione concreta, che migliorerà la vita di tutti noi e il cui imprescindibile punto di partenza è proprio il cloud.

Il cloud come scelta di sostenibilità

Ma questa rivoluzione tecnologica non avrebbe la stessa rilevanza se non portasse benefici anche per l’ambiente. Cloud ed edge computing sono architetture flessibili ed efficienti, in grado di ottimizzare la gestione dei dati, massimizzando il potere computazionale con il minimo consumo di risorse.

Anche i data center di TIM che ospitano servizi cloud sono concepiti all’insegna della sostenibilità. È il caso per esempio delle cloud region di Milano e Torino al centro dell’accordo con Intesa Sanpaolo e Google Cloud, in cui i data center risponderanno ai più elevati standard di eco efficienza e sostenibilità ambientale e daranno un contributo decisivo all’accelerazione della digitalizzazione del Sistema Italia.

La nostra crescita sostenibile, insieme ai nostri clienti

TIM, Google Cloud e il nuovo modello di Lavoro Agile