Gruppo TIM
Gruppo TIM

La nostra visione ESG

ESG vision

Crediamo che la trasformazione digitale sia la chiave per lo sviluppo sociale ed economico del nostro Paese e per la tutela del nostro territorio. Approfondisci

Parks LGBT+ Diversity Index

Parks LGBT+ Diversity Index

TIM migliore azienda per l’inclusione

01/07/2022 - 13:25

TIM è la migliore azienda della sesta edizione del Parks LGBT+ Diversity Index. È questo l’importante riconoscimento che ci è stato assegnato da Parks – Liberi e Uguali, l’associazione senza scopo di lucro che dal 2010 diffonde consapevolezza sulle potenzialità di business legate allo sviluppo di strategie e buone pratiche rispettose della diversità, che quest’anno ha premiato TIM per il migliore programma di inclusione per le persone LGBT+.

Parks LGBT+ Diversity Index è il primo strumento di benchmark finalizzato all’individuazione delle migliori aziende per cui lavorare in Italia per le persone della comunità LGBT+. L’indice, la cui prima edizione risale al 2013, valuta diverse aree:

  • politiche di non discriminazione
  • benefit e permessi
  • politiche per le persone transgender
  • competenze organizzative
  • impegno verso l’esterno

Questo risultato premia il nostro impegno per la valorizzazione delle diversità come leva di espressione del talento, un impegno che si traduce in numerose iniziative sia legate alla diffusione della cultura dell’inclusione tra i dipendenti, come il podcast “LGBT+” della collana Inclusion Management, o il webinar “Out & Proud”, lanciati di recente in occasione del Pride Month, sia sul fronte della tutela dei diritti.

Siamo la prima azienda in Italia ad avere concesso un periodo di permesso retribuito, identico nella durata alla licenza matrimoniale, a una collega che ha celebrato all’estero l’unione con la sua compagna. TIM ha, inoltre, adottato il concetto di “famiglia anagrafica”, grazie al quale è possibile estendere ai partner conviventi tutti i benefit concessi ai suoi dipendenti e ha esteso al nucleo famigliare del dipendente, a prescindere dal legame di sangue, la possibilità di accedere ai numerosi servizi di caring aziendali (asili nido, soggiorni estivi, soggiorni studio).

Per le persone in transizione di genere è previsto un programma di accompagnamento che prevede anche l’adozione dell’identità sociale richiesta dal dipendente prima del riconoscimento giuridico del cambio di genere. È inoltre possibile segnalare comportamenti inappropriati, e ricevere supporto, grazie alla nostra policy contro le molestie di genere e il bullismo.