Gruppo TIM
Gruppo TIM

La nostra visione ESG

ESG vision

Crediamo che la trasformazione digitale sia la chiave per lo sviluppo sociale ed economico del nostro Paese e per la tutela del nostro territorio. Approfondisci

Organismo di Vigilanza

TIM icon

Giuseppe Pignatone

Presidente


Anna Doro

Anna Doro


TIM icon

Carlo Piergallini


Massimiliano Turconi

Massimiliano Turconi


Composizione e nomina

Nell’ambito del Modello Organizzativo 231, le funzioni di vigilanza ex D.Lgs. 231, sono attribuite all’Organismo di Vigilanza che, con autonomi poteri di iniziativa e controllo, assicura un presidio specialistico, ferme le attribuzioni del Collegio Sindacale.

L’Organismo di Vigilanza, nominato il 1° aprile 2020 dal Consiglio di Amministrazione, è composto dal Giuseppe Pignatone (con funzione di Presidente), Carlo Piergallini, il Sindaco Anna Doro e Massimiliano Turconi (Responsabile della Direzione Audit della Società).

L’Organismo di Vigilanza rimane in carica per un triennio.

Ruolo

L’Organismo di Vigilanza svolge i seguenti compiti:

  • vigila sull’effettività del Modello 231 e sulla sua diffusione all’interno dell’azienda;
  • verifica nel tempo l’adeguatezza del Modello 231 promuovendone l’aggiornamento;
  • trasmette alle funzioni preposte gli esiti dell’istruttoria svolta relativamente all’inosservanza o infrazione del Modello 231;
  • verifica l’effettiva attuazione del Modello 231, anche attraverso un piano di controlli.

Link correlati:

Whistleblowing
Il modello 231