Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Fondazione TIM: l’Italia della cultura e dei luoghi artigiani rinasce con l’innovazione tecnologica applicata alle antiche maestrie e tradizioni

Illustrati oggi a Roma i risultati dell’iniziativa di Fondazione TIM per la valorizzazione e il recupero, attraverso l'innovazione tecnologica, di arti e mestieri che compongono il patrimonio dei beni culturali ‘invisibili’

27/09/2016 - 18:10

Si è tenuto oggi a Roma presso la Casa dei Cavalieri di Rodi alla presenza del Sottosegretario al MIBACT on. Ilaria Borletti Buitoni e del Direttore Generale di Fondazione TIM Marcella Logli l’evento "Mestieri d'Arte, origini e futuro in Italia".  L’occasione è stata la presentazione dei risultati ottenuti dagli otto progetti vincitori del bando del 2013 di Fondazione TIM ”Beni invisibili, luoghi e maestria delle tradizioni artigianali”, da 1,5 milioni di euro, finalizzato alla valorizzazione e il recupero, attraverso l'innovazione tecnologica, di mestieri che compongono il patrimonio dei beni culturali ‘invisibili’.

Arti, maestrie e lavori di antica tradizione, considerati perduti, possono infatti riprendere interesse e ritrovare capacità di tenuta e produttività. Il web, le app ed altre soluzioni innovative possono essere tecnologie abilitanti per rafforzare una realtà economica tutta “Made in Italy”.

Il Bando ha visto concorrere 478 realtà da 272 città italiane per 168 mestieri diversi, tra cui ceramista, restauratore, orafo, cesellatore, ricamatore e tessitore, e ha premiato progetti provenienti da diverse zone del Paese esaltando la forte connotazione tecnologica, trasformativa ed innovativa insita in ognuno di essi. I temi che sono emersi e che sono stati ispirazione del bando sono l’importanza dell’economia digitale per l’Italia, Paese che vanta un passato creativo e culturale prestigioso unico al mondo, il valore economico/culturale degli “artigiani digitali” ed il sostegno e valorizzazione di tali professionisti.

Durante l’incontro è stato così possibile fare un viaggio nella storia del nostro Paese risaltando e mettendo in evidenza le arti, la tecnologia e l’innovazione, il Made in Italy e l’arte del saper fare. Il racconto ha dato spazio alle capacità degli artigiani di rinnovarsi, di creare lavoro, di rinnovare prodotti e attività per renderli moderni ed ancora vivi.

I progetti vincitori del bando e protagonisti dell’incontro sono:

  • AMICA (Ambienti virtuali Immersivi per la Comunicazione delle maestrie dell'Artigianato), Istituto delle tecnologie comunicazione Scuola Superiore S. Anna, Pisa
  • Arte in luce, Istituto Suor Orsola Benincasa, Napoli
  • Crezi Food Kit, CLAC - Centro Laboratorio Arti Contemporanee, Palermo
  • Il digitale per rilanciare l’arte nera. La stampa a caratteri mobili si fa bella per coinvolgere la società contemporanea, Cooperativa Sociale lavoro - S. Giovanni Calabria, Verona
  • La fabbrica di Staglieno, Arci Genova
  • Shoes Style Lab, Comune di Vigevano
  • TessArt’è, Fondazione Genti d'Abruzzo onlus
  • Toscolano 1381: una carta, una storia, un futuro, Fondazione Valle delle Cartiere, Brescia

Fondazione TIM è espressione dell'impegno sociale del Gruppo Telecom Italia, la cui missione è promuovere la cultura del cambiamento e dell'innovazione digitale, favorendo l'integrazione, la comunicazione, la crescita economica e sociale.

 

Roma, 27 settembre 2016

Allegati

Nota Stampa (165 KB)

168 KB