TIM Green

Un insieme di iniziative per migliorare l’efficienza ambientale dei nostri prodotti, dall’utilizzo di materiali sostenibili alla riduzione dei consumi energetici. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e l'inclusione: l'adesione al Pride Month

La celebrazione delle diversità e l’inclusione per la valorizzazione delle persone, tanto nella società quanto sui luoghi di lavoro. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Telecom Italia: al via il roadshow per l'emissione obbligazionaria da 5 mld euro

27/03/2001 - 12:00

Telecom Italia rende noto che la prossima settimana la Società avvierà un roadshow per presentare alla comunità finanziaria europea un'operazione, da effettuarsi a breve, di emissione obbligazionaria per un corrispettivo pari a circa 5 miliardi di euro.

L'emissione rientra nel programma "Global Note Program", approvato dal Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia e annunciato per la prima volta lo scorso ottobre, che prevede emissioni obbligazionarie per un ammontare massimo corrispondente a 10 miliardi di dollari e che ha già avuto un primo utilizzo lo scorso gennaio in occasione dell'emissione di obbligazioni quinquennali per un importo di 2 miliardi di euro, convertibili in azioni TIM e Seat Pagine Gialle.

L'ammontare riveniente dall'emissione obbligazionaria verrà utilizzato per rifinanziare l'indebitamento in essere a breve termine del Gruppo Telecom Italia, senza alterarne le dimensioni complessive.

L'operazione è il primo prestito obbligazionario puro emesso da Telecom Italia, che finora è ricorsa principalmente a forme di finanziamento bancario, e si inserisce nella strategia della Società volta ad allungare la vita media del debito, diversificare le fonti di finanziamento e ad abbassare il costo complessivo del debito del Gruppo.

JPMorgan, Lehman Brothers e Morgan Stanley Dean Witter, che sono i co-arrangers del Global Note Program, saranno anche i lead managers dell'eurobond.