Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Navigare in rete, dibattiti e iniziative

Hate speech, fake news, fact-checking, disinformazione e formazione, consapevolezza e fiducia, cyber bullismo, hackers, violazione della privacy, la sicurezza in rete in generale: sono solo alcuni degli attualissimi temi su cui si concentrata l’attenzione dei media e della rete in generale.

18/06/2018 - 15:02

Sul problema hate speech – espressione spesso tradotta in italiano con la formula “incitamento all’odio”- e delle fake news è interessante quanto emerge da una recentissima indagine inedita dell’istituto di ricerca SWG, condotta tra cittadini, lavoratori e dirigenti, “Hate speech e Fake news nel lavoro e nel business”.

Sul problema hate speech – espressione spesso tradotta in italiano con la formula “incitamento all’odio”- e delle fake news è interessante quanto emerge da una recentissima indagine inedita dell’istituto di ricerca SWG, condotta tra cittadini, lavoratori e dirigenti, “Hate speech e Fake news nel lavoro e nel business”.

Su questi temi:

  • scende l’allarme da parte dei cittadini (-17% rispetto al 2017) con una tendenza all’assuefazione e minor consapevolezza.
  • cresce invece l’attenzione del mondo lavorativo: l’81% dei dirigenti ritiene le aziende bersaglio di odio e fake news.

Dati recenti sul cyberbullismo vengono da fonti ufficiali della Polizia e dicono che purtroppo il problema sembra riguardi fino a un ragazzo su tre, in particolare nelle fasce di età comprese tra i 7-8 anni e i 14-16 anni, ossia scuole elementari e gli anni a cavallo tra le scuole medie inferiori e superiori.

Queste e altre informazioni emergono da convegni e workshop sul tema.

Parole ostili

A giugno oltre 1.000 esperti della rete, giornalisti, manager, politici, comunicatori, influencer, rappresentanti della PA e numerose persone e professionisti provenienti da tutta Italia si sono radunati per la II edizione di “Parole O_Stili”.  

“Quando le parole sono un ponte” è stato il filo condutture di quest’anno, per proporre a cittadini, aziende e rete una netiquette per una comunicazione costruttiva e non solo oppositiva, e promuovere un dialogo per contrastare il linguaggio dell’odio in rete e non solo.   

Navigare Sicuri

A maggio, “Omofobia, stereotipi di genere e linguaggio sessista nei social network” è stato il titolo del Lab  organizzato da PARKS, l’associazione di aziende per l’inclusione delle persone LGBT nel mondo del lavoro.

E’ stata questa l’occasione per noi TIM,  fra i soci fondatori dell’associazione, di ripercorre l’impegno, ormai quasi decennale, per la navigazione in rete sicura.

Nel 2009 partiva “Navigare Sicuri”, l’iniziativa di sensibilizzazione di bambini, adolescenti e genitori ad un uso attento e consapevole del web.

Navigare Sicuri - che nel corso degli anni ha utilizzato partnership (Save The Children, Polizia di Stato, …) e testimonial illustri-, nel 2017 è diventata  una omonima app, scaricabile gratuitamente dalle principali piattaforme, con percorsi informativi specifici e diversificati per bambini, genitori ed educatori.

Fra i suoi contenuti “Le 10 regole d’oro del web”, un vademecum per la navigazione sicura.

Genitori Digitali

Recentemente in TIM  abbiamo realizzato “Genitori digitali”, una iniziativa di formazione per un campione di colleghi, una “full immersion” nel mondo dei figli “nativi digitali” per comprendere bene pericoli e ricchezze della Digital Life.

TIM Protect

Dal 2014, nel nostro portafoglio c’è  “TIM Protect” , una soluzione per proteggere pc, cellulari, tablet, da virus, malware, attacchi hacker e furti di identità, filtrare i contenuti dei siti indesiderati, inserire delle regole, per esempio quanto tempo della giornata può essere trascorso dai tuoi bambini online e sulle App.

 

Perché questo impegno nel diffondere la cultura e gli strumenti per un uso attento e consapevole della Rete? Perché partendo da questa posizione, possiamo aprirci al mondo di opportunità del web: conoscenza, relazione, azione, divertimento.