TIM Green

Un insieme di iniziative per migliorare l’efficienza ambientale dei nostri prodotti, dall’utilizzo di materiali sostenibili alla riduzione dei consumi energetici. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e l'inclusione: l'adesione al Pride Month

La celebrazione delle diversità e l’inclusione per la valorizzazione delle persone, tanto nella società quanto sui luoghi di lavoro. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

I progetti

Alcune delle cose che facciamo per rendere TIM un’azienda sempre più inclusiva.

Cultura dell'inclusione identità aziendale

- Nel 2011 abbiamo sottoscritto la Carta per le pari opportunità e l’uguaglianza sul lavoro lanciata nel 2009 da Fondazione Sodalitas, AIDAF, AIDDA, Impronta Etica, UCID e l’Ufficio Nazionale Consigliera di Parità, con il patrocinio del Ministro del Lavoro e Ministro per le Pari Opportunità. In questo modo TIM intende contribuire alla lotta contro tutte le forme di discriminazione sul luogo di lavoro - genere, età, disabilità, etnia, fede religiosa, orientamento sessuale - impegnandosi al contempo a valorizzare le diversità all’interno dell’organizzazione aziendale, con particolare riguardo alle pari opportunità tra uomo e donna. 

- Abbiamo previsto un rimando specifico alle tematiche di inclusione nei principali documenti dell’identità organizzativa: codice etico, policy diritti umani, carta dei valori, modello di leadership.

- Nel 2017 abbiamo conseguito la certificazione Family Audit (rinnovata nel 2018, 2019 e 2020) che impegna la nostra azienda a un piano di sviluppo di iniziative collegate alla facilitazione della conciliazione tra vita familiare e professionale, piano misurato da un set specifico di KPI e KPO.

- 4 Weeks 4 Inclusion” è una iniziativa ideata nel 2020 con il contributo di 27 aziende sensibili ai temi della diversità, che insieme hanno costruito un calendario di 4 settimane di eventi digitali condivisi, tra Webinar, Digital Labs e gruppi creativi dedicati all’inclusione. Una vera e propria maratona ricca di 66 eventi per oltre 150 ore durante la quale sono stati affrontati i grandi temi dell’inclusione per valorizzare le diversità in azienda, e ai quali hanno assistito oltre 10.000 personeOltre 160 ospiti diversi si sono alternati presentando storie di inclusione, best practices, modelli e strumenti per valorizzare la diversità. 

- “TIM4inclusion”: una community di oltre 400 colleghi per il knowledge management e sharing  su questi temi.  Vengono proposte , in ottica progettuale, soluzioni per il superamento delle barriere di ogni tipo.

Formazione e Sviluppo

- Le performance di tutte le persone TIM sono misurate anche attraverso una specifica competenza "Diversità e Inclusione" che vuole misurare il contributo nel promuovere il valore della diversità e nel potenziare la cultura e la pratica delle pari opportunità di genere. Misureremo le nostre performance sui temi di inclusione sulla base della crescita di questa competenza (obiettivo: crescita del 5% su base annua per i prossimi 3 anni).

- Il piano di formazione su diversità e inclusione di TIM Academy:

  • “Dare valore alla diversità”: un ’overview sull’inclusione come leva di performance
  • "Gestire la disabilità": per fornire strumenti utili nella relazione e comunicazione con un collega o con un collaboratore con disabilità
  • “Inclusione = creazione di valore”: nel corso del 2019 è partito un programma di formazione speciale per i middle manager con particolare attenzione alle motivazioni legate ai vantaggi dell'inclusione e della valorizzazione delle diversità per le aziende
  • Il linguaggio inclusivo: realizzato in partnership con Parole O_Stili
  • BIAS, stereotipi e pregiudizi di genere.

Disability Management

In TIM, in Italia, sono presenti 1.361 dipendenti con disabilità, pari a circa il 3% della forza lavoro. Per mettere questi dipendenti in condizione di vivere serenamente la giornata lavorativa sono disponibili:

  • la policy per l’adeguamento automatico delle postazioni di lavoro, nel 2019 ampliata anche alle malattie croniche invalidanti;
  • soluzioni per migliorare la comunicazione tra dipendenti sordi e udenti
  • l’attività degli acceleratori di Working Capital che ospitano diverse start-up dedicate a progetti di aiuto alla disabilità;
  • l’assistenza dedicata ai figli con disabilità dei dipendenti durante i soggiorni TIM Estate.

All’inizio del 2020 è stato attivato un servizio erogato da Pedius, la start-up incubata da TIM WCAP, che migliora il flusso di comunicazione tra colleghi sordi e il resto della popolazione aziendale.

Sono state attivate su TIM Academy delle pillole informative che illustrano, anche in LIS, i servizi a disposizione e come utilizzarli.

Sempre nel 2020 ha visto la luce il progetto “Nessuno Escluso” con l’obiettivo di prevedere dotazioni informatiche specifiche per ogni persona con disabilità.

Genere e Leadership al femminile

Grazie alla partnership con Valore D, di cui TIM è sia socio sostenitore sia membro del C.d.A, oltre 100 colleghi ogni anno hanno la possibilità di frequentare corsi di skill building, programmi di mentoring e coaching, corsi e laboratori su welfare e work-life balance.

Nel corso del 2020 è stato lanciato il “Progetto Donna” che si sviluppa secondo 2 filoni: clima e cultura e carriera. La prima azione del Progetto è stata la pubblicazione del “Manifesto di TIM per la riduzione del gender gap” articolato in 5 impegni specifici che TIM assume verso le persone.

TIM si è inoltre dotata di una Policy sulle molestie di genere, sessuali e sul bullismo che, oltre ad un sistema di segnalazione, prevede tre strumenti a supporto delle persone vittime di molestie o bullismo: consulenza legale, supporto psicologico e l’attivazione della “Person of Trust”, una figura esterna all’azienda che può fornire un primo aiuto. Nei prossimi mesi partirà, inoltre, un corso di formazione per tutta la popolazione aziendale mentre sono già partiti corsi sul linguaggio inclusivo realizzato con Parole O_Stili e sui BIAS di genere con la somministrazione dell’Harvard Implicit Test.

A gennaio è stato lanciato, inoltre, il ciclo di incontri di role-modeling “Lead-HER-ship al femminile”, realizzato in partnership con Valore D.

L’impegno di TIM per la riduzione del gender gap ha degli obiettivi precisi relativi sia alla diffusione di una cultura delle pari opportunità sia a indicatori più specifici che riguardano la percentuale di presenza della dirigenza al femminile e il pay gap.

Riguardo alla diffusione della cultura sulle pari opportunità, entro il 31 dicembre 2021, intendiamo raggiungere i seguenti obiettivi:

  • almeno il 50% della popolazione aziendale mostra awareness sulle iniziative
  • percorso di sviluppo dedicato ad un bacino di dipendenti donne e coinvolgimento di almeno l'80% di esse.

Relativamente alla dirigenza femminile e il pay gap sono state introdotte incentivazioni manageriali che prevedono entro il 31 dicembre 2023:

  • il raggiungimento del 26% di manager donne sul totale popolazione dirigenti
  • l’azzeramento del gender pay gap relativamente alla popolazione dirigente.

LGBT

Grazie alla partnership con PARKS, Liberi e Uguali, di cui TIM è socio fondatore e membro del C.d.A., è stata implementata la definizione di “famiglia” per TIM estendendo ai partner conviventi, indipendentemente dal sesso, tutti i benefit concessi ai suoi dipendenti (automobile, assistenza sanitaria, polizza integrativa), al nucleo famigliare anagrafico del dipendente (a prescindere dal vincolo di sangue, e quindi anche alle famiglie omosessuali e ai loro figli) la possibilità di accedere ai numerosi servizi di caring aziendali; nel 2020 TIM, non potendo sponsorizzare come nel 2018 e 2019 i Pride che non hanno avuto luogo, TIM ha effettuato un’attività di sostegno alla comunità LGBT con il webinar “TIM e le persone LGBT”. 

Nel 2021 TIM continua la cultura dell’inclusione per la comunità LGBTQIA+: 

  • a maggio e in occasione della Giornata mondiale contro l’Omotransfobia TIM ha organizzato il webinar “TIM in Rainbow”un webinar in partnership con "PARKS, Liberi e Uguali", a cui hanno partecipato 1500 colleghe e colleghi
  • a giugno, in occasione del PRIDE Month, TIM è tornata a sponsorizzare il Milano Pride

Age Management

Abbiamo avviato un progetto di age management, tenuto conto del fatto che ora si lavora per più anni, che comprende un portafoglio di attività: dagli incontri cross generazionali “maestri di mestiere”, al mentoring, al redesign dei modelli di sviluppo, formazione e rewarding.

A dicembre è partita “work drivers map” una survey massiva che ha l’obiettivo di profilare tutta la popolazione aziendale, e in particolare gli over 55, secondo motivazione e employability, per favorire percorsi di sviluppo diversificati per cluster.

Un posto a parte, accanto ai nostri progetti per l’inclusione, spetta alle tante iniziative del volontariato d’impresa in TIM:

  • 1.731 dipendenti del Gruppo hanno rinnovato l’impegno ad aiutare CIAI (Centro Italiano Aiuti all'Infanzia), Comunità di Sant’Egidio e Save the Children, dando la loro adesione all’adozione di bambini a distanza, con un contributo totale di circa 180.000 euro;
  • Prima dell’emergenza Covid-19 sono state organizzate 10 giornate di donazione del sangue (circa 10.000 donazioni di sangue nell’anno);
  • in 15 sedi aziendali sono stati ospitate le ONLUS per 49 banchetti della solidarietà.

Leggi di più

/content/dam/gt/carriera/immagini-box-vari/ROSA-PARKS_lancio.jpg

Parks - Liberi e Uguali

Visita il sito

/content/dam/gt/carriera/immagini-box-vari/Sito_Valore-D_lancio.jpg

Associazione Valore D

Visita il sito

/content/dam/telecomitalia/Generalistic-images/Hub-Repository/carriera/Progetto_Donna.png

Progetto Donna

Leggi il Manifesto per superare il gender gap