Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

 

Informazioni Generali

Dove posso trovare informazioni sintetiche sul Gruppo?

Visitando l’area Corporate/ Il Gruppo TI del sito è possibile reperire un profilo completo della società, insieme alla descrizione delle aree di business in cui essa opera.

Quali sono le principali attività del Gruppo Telecom Italia?

TIM è la maggiore realtà ICT in Italia. Valore e qualità dell’offerta, competenza e affidabilità nei rapporti con la clientela, sono le nostre parole chiave. Con le nostre infrastrutture di ultima generazione - 5G, LTE, fibra - stiamo costruendo il futuro.  

Ai circa 100 milioni di clienti, in Italia e Brasile, offriamo telecomunicazioni fisse e mobili, internet, contenuti digitali premium per l'entertainment- video, musica, gaming-,  piattaforme cloud evolute e soluzioni ICT.  Tutto proposto in pacchetti flessibili e modulabili in base alle esigenze delle famiglie e delle imprese, su piattaforme facilmente accessibili da diversi device.

All’estero TIM Brasil è uno dei principali player del mercato. Leader nella copertura 4G, punta ad estendere ulteriormente la rete mobile di nuova generazione e la rete ultrabroadband fissa.

Com'è costituita la struttura del debito di Telecom Italia?

L'indebitamento finanziario netto del Gruppo Telecom Italia ammonta, al 31 dicembre 2018, a 25.270 milioni di euro. Tale dato è il saldo tra l'indebitamento finanziario lordo (29.432 milioni di euro) e le attività finanziarie del Gruppo (pari a 4.162 milioni di euro), principalmente costituite da cassa ed attività facilmente negoziabili sul mercato.

 

Gruppo Telecom Italia in Borsa

Che tipologia di azioni Telecom Italia sono quotate sul mercato e quali diritti implica il loro possesso?

Telecom Italia dispone di due classi di azioni: ordinarie e di risparmio.
I possessori di azioni ordinarie hanno il diritto di partecipare, intervenire e votare durante le assemblee ordinarie e straordinarie. Essi, inoltre, ricevono una quota dell’utile netto di Gruppo allocato a tale scopo dalla società (dividendo).
I possessori di azioni di risparmio non hanno diritto di voto alle assemblee ordinarie e straordinarie di Gruppo, ma beneficiano della distribuzione dell’utile netto dell’anno in misura pari al 5% di un valore fissato del titolo (0,55 euro) e, in ogni caso, hanno diritto a ricevere un dividendo maggiorato del 2% del valore fissato (0,55 euro) dell’azione rispetto agli azionisti ordinari.

Dov'è quotata Telecom Italia?

I titoli Telecom Italia ordinari e risparmio sono  attualmente quotati alla Borsa di Milano dato che nel 2019 è stato avviato e completato il processo di delisting volontario dal New York Stock Exchange NYSE (per maggiori dettagli consulta il comunicato stampa).

Le azioni ordinarie e di risparnio di TIM S.p.A. sono state quotate al NYSE fino al 5 luglio 2019.

L’operazione non ha conseguenze sulla quotazione e sulla negoziazione delle azioni ordinarie e di risparmio TIM presso Borsa Italiana.

La decisione di procedere con il delisting presso il NYSE è stata funzionale a obiettivi di semplificazione e risparmio di costi, fermi restando gli elevati standard di corporate governance, un solido sistema di controllo interno e un’informativa economico-finanziaria trasparente (inclusa la pubblicazione su questo sito della traduzione in inglese di bilanci, comunicati stampa e altro materiale informativo regolato).

La capitalizzazione di mercato puntuale di Telecom Italia è di 10,448 miliardi di euro  (ai prezzi del 23 gennaio 2020).

Quali sono i ticker che identificano i titoli Telecom Italia? Dove posso visualizzare l’andamento del titolo?

I ticker utilizzati su Bloomberg per l’identificazione dei titoli Telecom Italia sono:

  • TIT IM (azioni ordinarie)
  • TITR IM (azioni risparmio).

Su Reuters, invece, i ticket sono:

  • TLIT.MI  (azioni ordinarie)
  • TLITn. IM (azioni risparmio).

E’ possibile ottenere informazioni sull’andamento del titolo cliccando sulla pagina di Investitori denominata Titoli Telecom Italia. In alternativa, è possibile collegarsi al sito di Borsa Italiana e selezionare la pagina dedicata al Gruppo Telecom Italia.

Cosa sono gli ADR?

Gli ADR sono certificati rappresentativi di azioni ordinarie e di risparmio emessi nel 1995, in concomitanza con la quotazione di Telecom Italia presso il New York Stock Exchange (NYSE). Ogni ADR equivale a 10 azioni.
JPMorgan Chase Bank è la depositary degli ADR Telecom Italia. Il sito su cui è possibile reperire informazioni è www.adr.com.

Quando è prevista la pubblicazione dei prossimi risultati finanziari?

Per conoscere le date di pubblicazione dei report trimestrali, è possibile consultare la pagina del sito dedicata al Calendario degli Calendario Finanziario. Ogni nuovo aggiornamento viene tempestivamente pubblicato. Le date degli eventi passati ed i documenti correlati sono, invece, disponibili nell’area Presentazioni e Webcast.

Come posso contattare Investor Relations e ricevere informazioni circa l’andamento del titolo?

La funzione di Investor Relations gestisce quotidianamente i contatti con la Comunità Finanziaria ed è sempre disponibile a rispondere a richieste di informazioni sul Gruppo e sull’andamento del titolo Telecom Italia.

I contatti del team sono disponibili all’interno della pagina Contatti Investitori (sezione Investitori) di questo sito.

 

AGM e Dividendi

Quando avrà luogo la prossima assemblea dei titolari di azioni ordinarie di Telecom Italia?

La società comunica ogni anno la data di svolgimento in ottemperanza a quanto richiesto dalla legge Italiana e, oltre all’avviso di convocazione, fornisce indicazioni sul calendario finanziario di Gruppo, consultabile nella pagina del sito Calendario Finanziario. 

Quale ordine del giorno è stato discusso durante la scorsa assemblea dei titolari di azioni ordinarie di Telecom Italia?

L’ordine del giorno discusso dall'assemblea degli azionisti ordinari di Telecom Italia del 29 marzo 2019 è il seguente:· 

  • Bilancio al 31 dicembre 2018 – approvazione della documentazione di bilancio
  • Distribuzione del dividendo privilegiato alle azioni di risparmio mediante utilizzo di riserve
  • Relazione sulla remunerazione – deliberazione sulla prima sezione
  • Aggiornamento di una delle condizioni di performance del piano di incentivazione basato su strumenti finanziari approvato dall’Assemblea del 24 aprile 2018
  • Conferimento dell'incarico di revisione per il periodo 2019-2027
  • Revoca di n. 5 (cinque) Amministratori nelle persone dei Signori Fulvio Conti, Alfredo Altavilla, Massimo Ferrari, Dante Roscini e Paola Giannotti De Ponti
  • Nomina di n. 5 (cinque) Amministratori nelle persone dei Signori Franco Bernabè, Rob van der Valk, Flavia Mazzarella, Gabriele Galateri di Genola e Francesco Vatalaro, in sostituzione di quelli revocati ai sensi del precedente punto all'ordine del giorno.       

Il comunicato stampa è disponibile qui.

Qual è la proposta di dividendo?

L'Assemblea degli Azionisti del 29 marzo 2019 ha approvato la proposta di distribuzione del solo dividendo privilegiato alle azioni di risparmio, pari a 2,75 eurocent per azione.

Gli importi a titolo di dividendo sono stati messi in pagamento a favore degli aventi diritto, sulla scorta delle evidenze dei conti di deposito titoli al termine della giornata contabile del 26 giugno 2019.

 

Documentazione

Come posso richiedere e ricevere il Bilancio o altri documenti relativi alla società?

Per ricevere il Bilancio di Esercizio o il Form 20F della Società (fino al 2018 visto che nel 2019 è stato effettuato il delisting dal NYSE) è possibile scrivere all’indirizzo e-mail ufficio.soci@telecomitalia.it o chiamare il Numero Verde 800.020.220 (per chiamate dall'Italia) oppure +39 011 2293603 (per chiamate dell'estero).

 

Governance

Qual è la funzione del Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia? Quanti e quali membri lo compongono?

Il Consiglio di Amministrazione ha il generale potere di indirizzo e di controllo sull'attività della Società e sull'esercizio dell'impresa sociale, perseguendo l'obiettivo primario della creazione di valore per l'azionista.

L'Assemblea ordinaria del 4 maggio 2018 ha nominato il Consiglio di Amministrazione per tre esercizi, fino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2020. L'Assemblea ha fissato il numero dei componenti in 15.

Il Consiglio di Amministrazione del 7 maggio 2018 ha nominato Fulvio Conti Presidente e Amos Genish Amministratore Delegato della Società.

In data 16 maggio 2018 il Consiglio di Amministrazione ha ricostituito i Comitato interni deliberando, tra l’altro, la creazione di un nuovo comitato specializzato nell’istruttoria e nel monitoraggio della materia dei rapporti con parti correlate.

Il Consiglio di Amministrazione di TIM riunitosi in data 25 giugno 2018 ha integrato la compagine dei Comitati interni, portandone il numero dei componenti da 4 a 5.

Il Consiglio di Amministrazione di TIM del 13 novembre 2018 ha revocato con decisione assunta a maggioranza e con effetto immediato tutte le deleghe conferite al consigliere Amos Genish assegnandole provvisoriamente al Presidente del consiglio di amministrazione, in conformità al piano di successione degli amministratori esecutivi adottato da TIM.

Il 18 novembre 2018 il Consiglio di Amministrazione ha proceduto a nominare Luigi Gubitosi Amministratore Delegato e Direttore Generale, conferendogli deleghe esecutive.

Il Consiglio di Amministrazione del 27 giugno 2019 ha preso atto delle dimissioni del Sig. Amos Genish procedendo alla sua sostituzione mediante cooptazione del Sig. Franck Cadoret.

Il 1 agosto 2019 il Consiglio di Amministrazione ha chiamato il Consigliere Cadoret a far parte del Comitato Strategico.

Il Consiglio di Amministrazione del 26 settembre 2019 ha accolto le dimissioni di Fulvio Conti, che ha rinunciato alla carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione e Consigliere della Società, a valere dalla conclusione della riunione.

In data 21 ottobre 2019 il Consiglio di Amministrazione ha deliberato all'unanimità la cooptazione del professor Salvatore Rossi e la sua sua nomina a Presidente del CdA, con le attribuzioni da legge, Statuto e documenti di autodisciplina (ivi inclusa la partecipazione di diritto al Comitato Strategico).

Non ci sono amministratori con un numero di ulteriori incarichi superiore a quello previsto nei principi di autodisciplina di TIM.

Il Consiglio di Amministrazione è composto da 15 membri:

Luigi Gubitosi Amministratore Delegato
Salvatore Rossi Presidente
Alfredo Altavilla Amministratore
Paola Bonomo Amministratore
Giuseppina Capaldo Amministratore
Maria Elena Cappello Amministratore
Massimo Ferrari Amministratore
Frank Cadoret Amministratore
Paola Giannotti de Ponti Amministratore
Marella Moretti Amministratore
Lucia Morselli Amministratore
Dante Roscini Amministratore
Arnaud de Puyfontine Amministratore
Rocco Sabelli Amministratore
Michele Valensise Amministratore

Come sono costituiti ed organizzati i comitati interni che supportano l’attività del Consiglio di Amministrazione?

In Telecom Italia abbiamo rinnovato i nostri comitati con l’obiettivo di: monitorare l’attuazione delle strategie nonché lo sviluppo dei piani e dei risultati; garantire il coordinamento complessivo delle azioni di business ed il governo delle relative tematiche trasversali; rafforzare le necessarie sinergie operative tra le diverse funzioni coinvolte nei processi tecnologici, di business e di supporto; favorire lo sviluppo integrato dei processi di innovazione del Gruppo. 

Accanto ai comitati di composizione manageriale, all’interno del Consiglio di Amministrazione sono stati costituiti i seguenti comitati, le cui funzioni sono definite nei Principi di Autodisciplina di Telecom Italia: Comitato StrategicoComitato per il controllo e i rischiComitato per le nomine e per la remunerazioneComitato parti correlate.

II Comitati interni risultano attualmente costituiti come segue:

  • Comitato Strategico – Consiglieri Gubitosi (Amministratore Delegato), Rossi, Cadoret, De Puyfontaine, Ferrari, Sabelli
  • Comitato per il Controllo e i Rischi – Consiglieri Giannotti (Presidente), Ferrari, Moretti. Morselli e Valensise
  • Comitato per le Nomine e la Remunerazione – Consiglieri Altavilla (Presidente), Bonomo, Capaldo Sabelli, Valensise
  • Comitato Parti Correlate - Consiglieri Morselli (Presidente), Capaldo, Cappello, Moretti e Roscini    

Il comunicato stampa relativo all'assemblea degli azionisti del 4 maggio 2018 si trova qui.

Qual è la società di revisione del Gruppo Telecom Italia?

La società di revisione del Gruppo Telecom Italia Ernst & Young, nominata dall’assemblea degli azionisti ordinari del Gruppo il 29 marzo 2019. La società avrà l’incarico di revisione del bilancio separato, del bilancio consolidato annuale, del bilancio consolidato semestrale abbreviato, del bilancio consolidato incluso nel Form 20-F e dei controlli interni ai sensi della sezione 404 del Sarbanes-Oxley Act per ciascuno degli esercizi del novennio 2019-2027.

 

Sostenibilità

Cosa si intende per SRI?

Il Socially Responsible Investing (SRI) è una strategia d’investimento finanziario seguita da investitori che privilegiano nelle loro scelte aziende attente agli aspetti etici, sociali ed ambientali, senza tralasciare gli aspetti economico-finanziari.

La funzione di Investor Relations e la funzione Group Sustainability dedicano agli investitori SRI specifici road show.

Qual è la strategia di Telecom Italia per l’Ambiente?

La strategia ambientale delle società del Gruppo è fondata sui seguenti principi:

  • ottimizzare l’utilizzo delle fonti energetiche e delle risorse naturali,
  • minimizzare gli impatti ambientali negativi e massimizzare quelli positivi,
  • perseguire il miglioramento delle performance ambientali,
  • adottare politiche di acquisto sensibili alle tematiche ambientali;
  • diffondere la cultura di un corretto approccio alle tematiche ambientali

Qual è la posizione di Telecom Italia nei confronti della sostenibilità?

Il processo d'introduzione della Sostenibilità nel Gruppo TIM inizia nel 1997, con la pubblicazione del primo rapporto "Socio-Ambientale", e prosegue nel corso degli anni con la pubblicazione dei Codici etici, degli altri Codici comportamentali e delle Carte dei Servizi. La performance di Sostenibilità è misurata da indicatori specifici (Key Performance Indicators), divisi in macro-aree, in accordo con gli 8 stakeholder prescelti: Clienti, Fornitori, Concorrenti, Istituzioni, Ambiente, Comunità, Risorse Umane, Azionisti. A dimostrazione dell’importanza che TIM attribuisce alla sostenibilità, le informazioni relative alle attività svolte nei confronti degli stakeholder già dal 2003 sono riportate in sintesi nella Relazione sulla Gestione, confermando la volontà del gruppo di integrare i propri dati finanziari con quelli non finanziari.

Il Gruppo procede alla redazione e pubblicazione annuale di un report dedicato interamente alle tematiche di Sostenibilità che, dal 2009 in poi, adotta i principi dell’AA1000 AccountAbility Principles Standard (inclusività, materialità, rispondenza).

Nel 2002 TIM ha sottoscritto i principi del Global Compact, il principale riferimento a livello mondiale lanciato nel 2000 dall'ONU per promuovere la tutela dell'ambiente, il rispetto dei diritti umani e degli standard di lavoro nelle aziende, le pratiche anti-corruzione. Il Sistema di gestione della sostenibilità tiene conto delle convenzioni, normative e dei principi standard internazionali.

Il 14 febbraio TIM è inclusa nell’edizione 2019 de The Sustainability Yearbook di RobecoSAM. Al Gruppo è riconosciuto il Bronze Class Sustainability Award per aver ottenuto un punteggio elevato nell'Annual Corporate Sustainability Assessment (CSA).

Nel settembre 2018 TIM è stata confermata per il quindicesimo anno consecutivo in entrambe le categorie di indici di sostenibilità del Dow Jones (Dow Jones Sustainability Index World e Europe).
Nel settembre 2018, TIM si conferma nell’Indice Thomson Reuters su Diversità e Inclusione ed entra tra le TOP 25.

L'indice, lanciato nel 2016, classifica le prime 100 società quotate a livello mondiale in termini di diversità e inclusione attraverso i dati ambientali, sociali e di governance.

La conferma di TIM nel  Diversity and Inclusion Index attesta l’impegno del Gruppo  per  le pari opportunità, la non discriminazione e l’inclusione, temi che TIM considera strategici per il miglioramento della performance aziendale.

A seguito della revisione di giugno 2018 TIM è stata confermata come componente del FTSE4Good Index Series in cui l’azienda è stata inclusa fin dal suo esordio.

A partire dal 22 marzo 2019 TIM è stata riconfermata nella categoria Excellence Global dell’Ethibel Sustainability Index (ESI).

A partire dal 22 marzo 2019, TIM è stata riconfermata nella categoria Excellence Europe dell’Ethibel Sustainability Index (ESI). 

TIM è stata riconfermata per essere inserita nell'Ethibel PIONEER and Ethibel EXCELLENCE Investment Register a partire dal 02/02/2018. Questa scelta da parte di Forum ETHIBEL indica che l'azienda può essere qualificata come leader del settore in termini di responsabilità sociale d'impresa (CSR).

Negli ultimi assessment semestrali TIM ha ottenuto alti punteggi per le proprie prestazioni ambientali, sociali e di governance e a partire da giugno 2019 si conferma nei seguenti indici di Euronext Vigeo  Eiris

World 120, che classifica le 120 società quotate con il più alto livello di responsabilità sociale d'impresa in Europa, Nord America e nella regione Asia-Pacifico.

Eurozona 120 che classifica le 120 società quotate con il più alto livello di responsabilità sociale d’impresa nella zona euro.

Europa 120 che classifica le 120 società quotate con il più alto livello di responsabilità sociale d’impresa in Europa.

TIM Participações, la holding quotata del Gruppo Tim Brasil, è stata confermata nell’indice ISE (Índice de Sustentabilidade Empresarial), gestito da BM&F Bovespa (Borsa di São Paulo), insieme al Ministero dell’Ambiente brasiliano e ad altri organi finanziari e di sostenibilità.

Si rimanda all’area Sostenibilità  del sito per reperire tutte le informazioni sulle performance socio-ambientali del Gruppo, i report annuali e la presenza negli indici di sostenibilità.