Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Un approccio Big Data alla mobilità per uno studio sulla diffusione del Covid-19 nel nord Italia

I dati relativi al traffico telefonico radiomobile, essendo statisticamente correlabili con la mobilità della popolazione, sono attualmente un asset informativo importante un po’ in tutto il mondo, e sono oggi utilizzati a supporto di molte decisioni.

20/05/2019 - 15:17

La diffusione dei dispositivi mobili offre la possibilità di raccogliere grandi quantità di dati su un campione significativo della popolazione. 

Tale base informativa, in forma anonima e aggregata, come previsto dalle Normative sulla Privacy, è stata utilizzata nelle Matrici Origine-Destinazione, che permettono di ricostruire gli spostamenti, per uno studio pubblicato sull'ultimo numero del Notiziario Tecnico TIM. Il Notiziario è la nostra rivista elettronica quadrimestrale di taglio tecnico-divulgativo che esplora l'evoluzione del settore delle tecnologie dell'informazione. 

Lo studio affronta in primis un’analisi statistica della mobilità specifica che caratterizzava Codogno e Vo’, prima dell’evidenza epidemiologica, al fine di isolarne le caratteristiche di mobilità utili nell’analisi epidemiologica.  Poi viene presentato uno studio che, incorporando dati di mobilità tipica in Lombardia e Veneto, adatta i modelli di diffusione del virus al caso specifico del nord Italia, disegnandone anche le possibili evoluzioni.

Gli autori del lavoro sono: Davided Micheli,  Giuliano Muratore, Giuseppe Sola, Aldo Vannelli.