TIM Green

Un insieme di iniziative per migliorare l’efficienza ambientale dei nostri prodotti, dall’utilizzo di materiali sostenibili alla riduzione dei consumi energetici. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

TIM e le persone LGBT+: le vie dell'inclusione

La presenza ai Pride, la collaborazione con Parks, la storia di Valentina, prima moglie LGBT+ e poi mamma. Leggi di più

La vita sulla nuvola di TIM

Il cloud permette a chiunque di accedere alla massima capacità informatica. Una tecnologia che apre la strada a infinite soluzioni e applicazioni. Leggi di più

Data center sostenibile

La scommessa di Sparkle: il Data Center sostenibile

Sparkle progetta e gestisce i suoi Data Center nel rispetto dell’ambiente. Scopriamo come.

14/10/2020 - 11:15

I Data Center sono edifici dotati dei più avanzati sistemi elettrici, meccanici e di sicurezza, al cui interno vengono gestiti servizi di internet hosting controllati 24 ore su 24 da sistemi di automazione, intelligenza artificiale e personale specializzato. 
Una risorsa strategica per un numero crescente di aziende, che fondano il proprio business sulla gestione e lo scambio di dati e informazioni. E al tempo stesso un nuovo settore energivoro, con un potenziale impatto sul cambiamento climatico: attualmente, a livello globale, circa il 2% dell’elettricità viene assorbita proprio da queste strutture. 

Data Center green: l'esperienza di Sparkle

Sparkle, l’operatore globale del Gruppo TIM, gestisce nel bacino del mediterraneo una ampia rete di Data Center (4 in Italia, 4 in Grecia e 1 in Turchia). Ed è grazie all’integrazione di questi con la rete proprietaria in fibra ottica e le dorsali mediterranee da lei gestite, che offre ai propri clienti una completa gamma di soluzioni ICT, dalla co-location al cloud, fino ai servizi di connettività per operatori globali. Sempre nel rispetto dell’ambiente.

I Data Center di Sparkle sono infatti gestiti nel segno dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale.  

È così che gli apparati più datati, che richiedono un maggiore consumo di energia, vengono costantemente sostituiti con apparati nuovi e in grado di beneficiare di soluzioni più efficienti, come l’EPV (Evaporative Free Cooling), che permettono di ridurre i costi e di garantire una maggiore resilienza operativa. E gli edifici vengono costruiti e gestiti secondo principi “green”, ovvero prevedendo le più avanzate tecniche di raffreddamento, ma anche soffitti e mura in grado di gestire al meglio la temperatura, l’impiego di batterie agli ioni di litio al posto di quelle al piombo, di luci LED a basso consumo energetico, e così via. 

Grecia e Turchia: i nuovi Data Center Sparkle sempre più efficienti

In questi mesi in Grecia, nella cittadina di Metamorfosi, sta prendendo forma il quarto Data Center Sparkle del Paese, operativo agli inizi del 2021. Design e tecnologie innovative sono quelle che stanno guidando la sua costruzione, con l’obiettivo di massimizzarne l’efficienza per preservare l’ambiente. Grazie all’adozione di un sistema di raffreddamento evaporativo – un primato per la regione – e di apparecchiature elettromeccaniche ad alta efficienza, il nuovo Data Center raggiungerà un livello di efficienza energetica (Power Usage Effectiveness) pari a 1,2, contro una media nel Paese di circa 1,8, e ridurrà significativamente la quantità di emissioni di gas. Il progetto prevede inoltre l’installazione di pannelli fotovoltaici per assorbire il rumore prodotto dalle apparecchiature elettromeccaniche esterne. Il nuovo Data Center sarà quindi il più efficiente dal punto di vista energetico in Grecia.


Il nuovo Data Center Sparkle di Metamorfosi (Grecia)

Anche in Turchia, già nel 2018 Sparkle è stata la prima società a introdurre batterie agli ioni di litio, costruendo il primo Data Center green nel Paese. Situato a Yenibosna e servito dalla dorsale di rete Seabone, il Data Center di Istanbul è una delle più rilevanti strutture di colocation in Turchia, dotata delle migliori tecnologie presenti sul mercato e di sistemi di monitoraggio sofisticati. Nell’ultimo anno Sparkle ha ampliato la struttura con ulteriori 300 m2 e realizzato diversi interventi con l’obiettivo di ridurne ulteriormente l’impatto ambientale, migliorandone al contempo l’affidabilità e la sicurezza per offrire ai clienti più spazio e potenza. Gli interventi di riqualificazione energetica hanno interessato il sistema di alimentazione, ma anche il nuovo sistema di raffreddamento in grado di ridurre i consumi del 14%.

La vita sulla nuvola di TIM

cloud-computing-TIM

Il futuro sostenibile del nostro Paese

futuro-sostenibile-digitale