Gruppo TIM
Gruppo TIM

La nostra visione ESG

ESG vision

Crediamo che la trasformazione digitale sia la chiave per lo sviluppo sociale ed economico del nostro Paese e per la tutela del nostro territorio. Approfondisci

150 nuovi alberi al Parco Nord di Milano

150 nuovi alberi al Parco Nord di Milano

L’iniziativa con Rete Clima

21/04/2022 - 13:30

Nel Parco Nord di Milano, più precisamente nell’area di Cormano, ci sono 150 alberi in più. A piantarli, lo scorso 9 aprile, sono stati i colleghi TIM, all’interno di un evento di riqualificazione forestale che contribuisce ad aumentare le aree verdi urbane e generare servizi ecosistemici per il territorio e gli abitanti con l’obiettivo di rafforzare l’impegno del Gruppo TIM per la  tutela dell’ambiente.

Gli alberi piantati consentiranno l’assorbimento di circa 50 tonnellate di CO₂ nel loro ciclo medio vitale di 30 anni, l’equivalente delle emissioni di circa 500 frigoriferi in funzione per 1 anno.

L’iniziativa è stata promossa in collaborazione con Rete Clima, ente non profit specializzato nella promozione della sostenibilità nelle organizzazioni con il Patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica e secondo il Protocollo Foresta Italia® di Rete Clima che prevede una serie di requisiti tecnici con particolare riferimento all'utilizzo di specie autoctone ed alle garanzie manutentive.

Il Gruppo prevede inoltre a breve un intervento in Umbria a supporto della gestione della “Foresta di Città della Pieve-Piegaro” in collaborazione con il sistema di certificazione forestale PEFC, con l’obiettivo di aumentare il livello di naturalità del territorio, monitorando e tutelando le specie arboree rare per sostenere la diversità biologica forestale.

Forestazione urbana e aumento delle aree verdi

Il Parco Nord di Milano, frutto di un importante ed accurato lavoro di progettazione e gestione forestale, rappresenta un caso di successo a livello internazionale in termini di forestazione urbana e riqualificazione del territorio con infrastrutture verdi.

Infatti l’aumento delle aree verdi nelle città metropolitane contribuisce ad abbattere l’inquinamento atmosferico, assorbendo le sostanze inquinanti presenti nell’aria, riducendo il calore estivo e rendendo più fruibili gli spazi urbani e periurbani da parte dei cittadini.
In particolare, la forestazione realizzata da TIM nel Parco Nord ha previsto la piantagione di  piante e arbusti tipici della Pianura Padana come il Frassino, la Rosa Canina, il Biancospino, il Tiglio e la Farnia.

All’evento presso il Parco Nord hanno partecipato Paolo Viganò, Founder & Carbon Manager di Rete Clima e ideatore del progetto, Maria Enrica Danese, responsabile della Comunicazione Istituzionale, Sostenibilità e Sponsorship e Laura Esposito, responsabile dei Progetti di Sostenibilità e dei rapporti con le Agenzie ESG del Gruppo TIM.

Climate change: cosa fa il Gruppo TIM

Insieme a Rete Clima il Gruppo TIM ha inoltre realizzato un progetto di neutralizzazione delle emissioni di COdei propri siti web di Gruppo attraverso un’iniziativa di carbon offset in Brasile nella foresta pluviale amazzonica “Maìsa REDD+” (Reducing Emissions from Deforestation and Forest Degradation) volta a monitorare la deforestazione illegale e a preservare la biodiversità.

La compensazione delle emissioni generate dai nostri siti si inserisce in una strategia più ampia di sostenibilità del Gruppo TIM, che si articola in attività e progetti imperniati su climate strategy, circular economy, crescita digitale e sviluppo del capitale umano, e ci porterà a raggiungere obiettivi concreti come la Carbon Neutrality entro il 2030 e zero emissioni nette entro il 2040.

Le attività del Gruppo puntano sull’utilizzo di energia rinnovabile, sulla riduzione dei consumi grazie anche all’uso della fibra e del 5G, sull’offerta di prodotti green e di servizi e soluzioni sostenibili per lavorare, produrre, apprendere, vivere e viaggiare. Il Gruppo TIM sviluppa ed è impegnato nella diffusione di tecnologie come la Cybersecurity, il Cloud e l’IoT, che sono strumenti essenziali per incrementare la sicurezza, la produttività e l’efficienza dei singoli e delle organizzazioni riducendo l’impatto sull’ambiente.