Gruppo TIM
Gruppo TIM

La nostra visione ESG

ESG vision

Crediamo che la trasformazione digitale sia la chiave per lo sviluppo sociale ed economico del nostro Paese e per la tutela del nostro territorio. Approfondisci

Campagna Legambiente

Un piccolo gesto per curare l’ambiente

La nuova raccolta fondi di Legambiente

31/05/2021 - 09:00

Legambiente lancia una nuova campagna di raccolta fondi con numerazione solidale, cui possono contribuire anche tutti i clienti TIM.
Si chiama “Un piccolo gesto per curare l’ambiente” ed è finalizzata a promuovere la riqualificazione di aree verdi e l’uso dell’energia per combattere il cambiamento climatico.

Dal 31 maggio al 6 giugno
, con l’invio di un SMS (2 euro) e con una chiamata da rete fissa (5 o 10 euro) al 45593, si può contribuire a:

  • una serie di interventi di forestazione nelle città metropolitane di Torino, Milano, Roma, Napoli dove verranno piantumati 4.000 alberi.
    A causa della cementificazione del territorio, le conseguenze del cambiamento climatico si fanno sentire con impatti sempre più forti sulla popolazione più fragile, come gli anziani. Nasce così l’esigenza di andare a dotare le città di nuovi boschi ed aree verdi.
  • la nascita di comunità energetiche per diffondere l’uso di energie rinnovabili. Le Comunità di Energia Rinnovabile (CER) rappresentano una opportunità resa possibile, in via sperimentale, dalla Legge Milleproroghe approvata a marzo 2020: persone fisiche, PMI, autorità locali e amministrazioni comunali possono raggrupparsi su base volontaria e organizzarsi collettivamente per usufruire dei benefici derivanti dalla condivisione di energia elettrica autoprodotta da fonti rinnovabili (solare, fotovoltaico, eolico, idroelettrico, biogas, geotermico). Le città dove saranno sviluppate queste comunità sono Torino, Milano, Roma e Bari.

Il progetto di Legambiente è anche in sintonia con il tema della Giornata Mondiale dell’Ambiente che quest’anno si celebra sabato 5 giugno con un focus sul “Ripristino degli Ecosistemi” per prevenire, fermare e invertire i danni inflitti al pianeta, cercando di passare dallo sfruttamento della natura alla sua guarigione.