La nostra visione ESG

ESG vision

Crediamo che la trasformazione digitale sia la chiave per lo sviluppo sociale ed economico del nostro Paese e per la tutela del nostro territorio. Approfondisci

Gestione forestale sostenibile

In prima linea per preservare la biodiversità

TIM contribuisce alla gestione forestale sostenibile

16/11/2022 - 18:00

Molte sono le iniziative che TIM ha messo in campo per ridurre le emissioni di CO2, con l’obiettivo di arrivare alla carbon neutrality entro il 2030.
Tra le principali, ricordiamo l’acquisto di energia da fonti rinnovabili, il raffreddamento più efficiente dei data center e l’introduzione di sensoristica per il controllo dei consumi delle centrali ma anche la promozione di iniziative di economia circolare, lo sviluppo di TIM Green, una linea di prodotti e servizi pensati in ottica sostenibile, e la neutralizzazione delle emissioni di CO2 dei siti web del Gruppo.

In questa ottica con Rete Clima, ente non profit specializzato nella promozione della sostenibilità, TIM ha sostenuto iniziative per la salvaguardia della biodiversità di flora e fauna, sia in Brasile con il contributo al progetto Maìsa REDD+ (Reducing Emissions from Deforestation and Forest Degradation) per la conservazione di oltre 28mila ettari di foresta pluviale amazzonica sia  in Italia con la forestazione di un’area presso il Parco Nord di Milano.

A queste iniziative TIM aggiunge un nuovo progetto per promuovere la biodiversità forestale a Città della Pieve-Piegaro, in Umbria, anche in collaborazione con PEFC (*) nell’ambito della Campagna Foresta Italia di Rete Clima e con il Patrocinio morale del Ministero della Transizione Ecologica e del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali.

Con il progetto, chiamato “Piante Elìte”, TIM supporta la protezione delle specie rare della foresta di Città della Pieve-Piegaro grazie a tecniche di gestione forestale sostenibile così da accrescerne la presenza e creando un percorso tematico sulla biodiversità nell’area protetta, per sensibilizzare la comunità locale.
Nell’area interessata – che ha una superficie di 160 ettari – sono state identificate e mappate con il GPS piante appartenenti a specie rare ( soprattutto sorbo domestico, ciavardello, rovere, ciliegio, acero campestre).
Per far crescere e rendere più vitali questi esemplari è stata utilizzata la selvicoltura d’albero, una tecnica di gestione forestale che prevede il diradamento delle piante concorrenti che si trovano intorno.
In questo modo viene stimolata la crescita della chioma e della capacità fotosintetica delle piante rare, favorendo anche lo sviluppo di fusti di qualità più importante oggi presenti in numero limitato.

Nella zona Ovest del bosco è stato inoltre creato con il contributo di TIM un percorso tematico sulla biodiversità e sulle specie pregiate, arricchito da 3 aree di sosta corredate da cartelli divulgativi sulla biodiversità e la selvicoltura d’albero con QR code che rimandano a monografie sulle specie sporadiche e sui contenuti naturalistici collegati.
Il progetto “Piante Elìte” fa parte di Campagna Foresta Italia, la Campagna forestale nazionale di Rete Clima supportata dal Gruppo TIM insieme ad altre aziende, nata con lo scopo di promuovere pratiche di forestazione e tutela forestale, così da produrre benefici per il territorio, per il clima e per i cittadini che vivono i territori del nostro Paese.